✦ Moneyfarm opinione senza fronzoli ✚ Rendimenti reali 2020 Pro e Contro

Recensione definitiva moneyfarm

Ero abbastanza disperato quando ho incontrato MoneyFarm

Avevo già provato due consulenti finanziari privati e non era andata benissimo

Stai per leggere cos’è Moneyfarm e come funziona in Italia


Questa è la mia recensione di Moneyfarm che spiega a chi si adatta e quanto rende, partendo dalla mia esperienza. Condividi il Tweet

MoneyFarm Opinioni: Prima di iniziare io avevo bisogno di sapere se era un’azienda affidabile e se i costi della consulenza sarebbero stati ragionevoli. Le opinioni in giro erano buone, ma potevo avere una perdita con Moneyfarm? Ecco le mie risposte 

Visita Moneyfarm e giudica da solo


Facciamo subito chiarezza:

A chi è adatta Moneyfarm?

A me Moneyfarm ha aiutato a non lasciare più troppi soldi fermi sul conto.

L’ho scoperta quando non volevo più chiedere in banca come investire, né avevo energie per scovare un consulente finanziario capace.

Io ero pronto a “fare da me” ma non avevo il coraggio di lanciarmi e così mi sono registrato al loro servizio di robo-consulenza.

 

Profilo tipico di chi usa Moneyfarm:

 

Se ti ritrovi in uno di questi profili allora anche per te (come lo è stato per me) Moneyfarm potrebbe essere attraente.

 

Altri casi in cui Moneyfarm potrebbe interessare sono:

  • Ricevo i soldi di un affitto tutti i mesi e vorrei investirli
  • Ho delle rendite ricorrenti che si accumulano sul conto
  • Ho venduto una casa e ho i soldi fermi sul conto
  • Ho ricevuto un’eredita e la devo investire

Ho voluto subito chiarire chi usa Moneyfarm così da farti capire se stai perdendo tempo a leggere oppure no.

Nel 2019 Moneyfarm ha servito rendimenti fino al 19%. Questo è eccezionale. vediamo se è anche ripetibile o no. Condividi il Tweet

Il minimo investibile è 5000€, senza quelli non si può partire.

A mio parere Moneyfarm viene spesso usata da chi non si trova più bene col promotore della banca o che magari vuole solo risultati da confrontare con quelli che ottiene in banca e in Posta. Molti appunto iniziano con 5000€ e poi misurano i risultati dopo un anno o due. Io ho usato Moneyfarm anche per confrontare le mia performance annuali contro i loro portafogli gestiti.

Ma questa è un’altra storia…


MoneyFarm Pro e Contro

Esistono vantaggi e svantaggi per investire con qualunque piattaforma. Ora non perdiamo tempo e vediamo quali sono i Pro e i contro di Moneyfarm.

MoneyFarm Pro e Contro

Cominciamo dagli aspetti negativi di Moneyfarm

Lo so che li vuoi leggere per primi.

L’aspetto più criticato di MoneyFarm è senza dubbio l’investimento minimo di 5000€ che viene richiesto per iniziare. Questo è il suo “contro” più famoso di sempre.

5000€ sono tanti, è vero, soprattutto per chi vorrebbe solo fare una prova e vedere come si trova.

Io per questa ragione iniziai con una simulazione di portafoglio, poi investii con decisione poco dopo.

E le commissioni?

MoneyFarm chiede l’1% sul capitale per gestirlo e amministrarlo.

È poco? È tanto?

Io mi concentro su cosa mi da in cambio:

  1. Gestione professionale del portafoglio e bilanciamento
  2. Amministrazione di tutte le tasse
  3. Consulenza finanziaria (solo questa ha già costi molto alti se comprata dal consulente privato)

Ora vediamo i “PRO”

Il primo aspetto che valuto come “un grande PRO” è l’automazione.

Poter avviare un investimento e sapere che viene amministrato da professionisti 365 giorni all’anno ha un grande valore.

Il mio compito in qualità di investitore Moneyfarm si limita a:

  • Alimentare mese per mese l’investimento (se ho scelto un PAC)
  • Assolutamente niente se ho versato una cifra unica

Un altro tra i maggiori aspetti che mi piacciono metto senza dubbio l’affidabilità dello strumento. Moneyfarm non è nata ieri, è famosa e affermata. È autorizzata e supervisionata sia da Banca d’Italia che dalla FCA Britannica.

Lista PRO e Contro MoneyFarm

CONTRO:

  1. Minimo investimento 5000€ (alto)
  2. 1% di commissioni
  3. Poco emozionante (segue il mercato, non cerca di batterlo)

PRO:

  1. Semplicità d’uso
  2. Gestione professionale a “costo di fabbrica”
  3. Autorevolezza

 


Quanto rende Moneyfarm (la verità)?

Quali sono i rendimenti netti su Moneyfarm?

È logico che da investitore vorrei sapere quali sono i rendimenti reali Moneyfarm, non le proiezioni o le stime.

“Quanto si guadagna con Moneyfarm” è la prima domanda che viene in mente a chi sta per investire.

Non perdiamo tempo con giri di parole, parlano i numeri ufficiali.

 

Ecco la tabella dei rendimenti passati di Moneyfarm con un portafoglio standard:

quanto rende Moneyfarm da quando esiste

 

Visita Moneyfarm da solo e vedi se è vero questo rendimento passato.

 

Come si legge questa tabella dei rendimenti Moneyfarm?

Iniziamo con “i fronzoli” obbligatori: la performance passata non è un indicatore dei rendimenti futuri.

È brutto, lo so, ma è sempre così. Questi numeri sono buoni, buonissimi, ma non vi è garanzia che si ripetano.

Questa simulazione si basa su un investimento iniziale senza successive contribuzioni, quindi non un PAC. Tengo anche conto che la performance è al lordo delle commissioni di gestione di Moneyfarm (basse) e delle tasse (si, si pagano sempre quelle).

Ti ricordo che tutti gli investimenti comportano un rischio.

Moneyfarm non è esclusa, nel senso che se un anno è molto negativo per i mercati allora le prestazioni possono soffrire. Logico.

Ecco i rendimenti Moneyfarm degli ultimi 7 anni (profilo 7):

  • 2019 |  23,44%
  • 2018 | -4,95%
  • 2017 | 8,34%
  • 2016 | 10,05%
  • 2015 | 7,05%
  • 2014 | 13,94%
  • 2013 | 16,00%

Come mi proteggo dai rischi?

Io scelgo un orizzonte temporale lungo e un profilo di rischi medio/alto. Io ho imparato a mie spese (sui mercati, non con Moneyfarm) che se non mi faccio impressionare da uno o due anni negativi poi sul lungo termine statisticamente è molto molto probabile un guadagno.

Se conto di investire per meno di 3 o 4 anni allora forse è meglio se cerco altro o che scelgo un portafoglio rischio 1/2.

I rendimenti reali di Moneyfarm dunque sono piuttosto in linea con quelli dei mercati, va poi sottratta la commissione di gestione che è massimo l’1%.

Ecco in basso uno screenshot dal sito Moneyfarm che spiega quanto ha guadagnato un investitore con 100.000€ su Moneyfarm nel 2019 (anno eccezionalmente buono, ricordiamocelo!).

Si tratta di circa 19.000€ lordi in un anno per chi ha “osato” col Portafoglio 6 (potenzialmente volatile, c’è solo il portafoglio “livello 7” più audace di questo).

L’esperimento mostra 3 diversi livelli di rischio inclusi nella gamma Moneyfarm (Portafoglio 2, Portafoglio 5 e Portafoglio 6)

quanto-rende-moneyfarm-rendite-passive

 

La mia opinione sui livelli di rischio Moneyfarm?

Ho le idee molto chiare. Continua a leggere.

Quale livello di rischio scegliere con Moneyfarm?

Io non investirei mai con un portafoglio con rischio inferiore a 3.

Perché?

Facile, la risposta è nelle tabelle dei rendimenti.

Vai sul sito registrati e guarda da solo. È evidente, non devo spiegartelo io.

Sotto il livello di rischio “4” i guadagni potenziali si comprimono ma le perdite medie (in caso di anni di mercati turbolenti) non si riducono abbastanza da giustificare ” la protezione”.

Se il mio orizzonte temporale è davvero breve, tipo 3 anni, allora potrebbe avere senso anche un livello di rischio basso.

I rendimenti della tabella sono reali, ma il dato fotonico del 2019 dove Moneyfarm (livello 6) ha reso quasi il 20% è un anno eccezionale. Teniamolo presente.

Con che livello di rischio inizierei oggi?

Senza dubbio almeno con un 3/4.

Perché?

Dopo un anno così eccezionale sui mercati è lecito aspettarsi una pausa nel 2020.

Per questo io starei “in campana” almeno per i primi mesi dell’anno per poi muovermi sul profilo 5, 6 o 7 appena dopo un’eventuale turbolenza.

Come faccio a sapere come stanno andando i mercati e scegliere? Con Moneyfarm ho un numero verde e una chat per interagire con un consulente e investire in accordo ai miei bisogni.

 


Come funziona Moneyfarm?

come-funziona-moneyfarm-rendite-passive

Potrei scrivere l’ennesimo tutorial Moneyfarm che guida a come compilare i moduli, ma scommetto che sei abbastanza sveglio da riuscire da solo. È molto facile comunque. 

Evito spiegazioni difficili e ti scrivo in sequenza cosa ho fatto io quando ho deciso di usare Moneyfarm:

  1. Mi sono registrato sul sito
  2. Ho compilato il questionario
  3. Ho giocato un pò col simulatore
  4. Ho collegato il mio conto corrente
  5. Ho versato 20.100€ (..per abbassare subito le mie commissioni di gestione patrimoniale allo 0,75%)
  6. Ho scelto il livello di rischio (medio/alto per me, ma va bene farsi consigliare da loro)
  7. Ho parlato al tel e poi fatto anche due chat col consulente
  8. Ho avviato l’investimento. Punto.

Ti avverto: non c’è grossa emozione. Fa quello che deve fare.

  • Non devo comprare e vendere titoli e azioni (li pago per farlo per me)
  • Non devo controllare tutti i giorni come sta andando (potrei pure farlo, ma a che serve?)
  • Non devo sostituire i titoli nel portafoglio per avere sempre i migliori (lo fanno loro)
  • Non devo cercare di minimizzare i costi degli strumenti (sono fissi)
  • Non diventerò Gordon Gekko

Non ci sono carte da firmare e timbri e marche da bollo. È tutto online e questo mi è piaciuto molto.


✂️La differenza tra Moneyfarm e …i concorrenti

Moneyfarm è una società che presta consulenza finanziaria indipendente.

La parola “indipendente” è quello che la rende speciale.

Il punto è che quando deleghi a terzi la gestione del tuo portafogli, in genere succedono due cose:

  1. Gli strumenti che ti comprano sono cari
  2. Gli strumenti con cui ti fanno investire non sono efficienti

Moneyfarm invece usa una “cosa” che si chiama “ETF” che normalmente conviene.

A differenza dei celeberrimi fondi comuni, gli ETF costano molto meno e fanno la stessa cosa.

Per farla breve, i fondi a volte potrebbero “incentivare” i promotori per essere “consigliati”, gli ETF no. Cosa cambia per me investitore? Tutto! Il perché sta nel fatto che il consulente è libero di scegliere cosa conviene a me e non a lui, visto che solo io lo pago.

In vita mia io ho cercato e provato due consulenti finanziari (oltre ai promotori della banca e della posta), è stato così che scoperto il miglior consulente finanziario del mondo.


🚦Pareri negativi Moneyfarm

opinioni-negative-moneyfarm

Facciamo luce.

La stra-grande maggioranza dei clienti è contenta del servizio ma come è ovvio alcuni (pochi) non lo sono.

Perché?

Ho analizzato le recensioni negative Moneyfarm sui maggiori siti di opinioni. 

I maggiori motivi di scontento tra i clienti Moneyfarm sono:

  1. Minimo investimento di 5000€ (troppo alto per molti)
  2. Obbligo di accettare un pò di formalità prima di fare la simulazione gratuita dei rendimenti 

Cosa dire, sono lamentele ragionevoli, ma comunque i 5000€ di minimo quelli sono e per il resto non c’è comunque obbligo di nulla anche se ci si registra e poi non si investe (ci mancherebbe).

Il servizio di assistenza Moneyfarm è buono e celere.


🤷🏼‍♂️ Cosa sono gli ETF di Moneyfarm?

Dietro una sigla così misteriosa deve esserci qualcosa di altrettanto misterioso…invece no.

Gli ETF sono noiosi quanto i fondi se non di più.

Non ho voglia di spiegare qui cosa sono gli ETF, tanto non serve a molto saperlo adesso, se proprio ti scappa leggiti tutta Wikipedia.

In linea di massima gli strumenti che usa  Moneyfarm sono:

  • Bond governativi a breve termine
  • Bond high yield
  • Bond societari ordinari
  • Bond legati all’inflazione
  • Cash
  • ETF materie prime e immobili
  • ETF emergenti
  • ETF azionario ordinario

I paesi dove sono esposto sono:

  • Eurozona
  • Stati Uniti
  • Giappone
  • Regno Unito
  • Mercati Emergenti
  • Altri mercati sviluppati come Australia, Canada, Nuova Zelanda, Norvegia, Svezia e Svizzera
  • Materie Prime

Le percentuali di questi elementi e di questi paesi variano con la scelta del livello di rischio dei portafogli all’inizio e in corsa poi (allo scopo di restare bilanciati)..


Serve esperienza per usare Moneyfarm?

No, anzi. Sostanzialmente direi che se non ho voglia di imparare niente di investimenti ho due scelte davanti a me:

  1. Andare in banca/posta
  2. Delegare i mei investimenti a strumenti automatici come Moneyfarm

Con le seconda opzione in generale ottengo costi di gestione bassi e strumenti efficienti. Con la prima, beh, a me non è andata molto bene.

Nota:

Moneyfarm funziona da solo. Una volta fatto partire non richiede manutenzione. Se voglio prendere 20mila euro investirli e dimenticarli (o metterli da parte a crescere per il mio nipotame) Moneyfarm fa per me.

Visita Moneyfarm e giudica da solo


50.000€ su Moneyfarm?

50000€-moneyfarm-investiti

Investendo più di 50.000€ su Moneyfarm accedo a una gestione più “raffinata”. I Portafogli sopra i 50.000€ possono contenere fino a 14 ETF, mentre i portafogli inferiori solo fino a 8 ETF. Troppi ETF farebbero comunque salire i costi e sono d’accordo su Moneyfarm su questa scelta. Complessità non fa rima con migliori performance.

Comunque se voglio complicarmi la vita con Moneyfarm posso anche scegliere di avere molti portafogli diversi con differenti obiettivi e orizzonti temporali. Basta chiederlo al consulente.


⭕️ PAC Moneyfarm. Cattive opinioni?

Opinioni negative Moneyfarm?

Qualcuna l’ho trovata, ma non mi è bastato. Sono andato a vedere chi scrive e cosa scrive. Insomma se ha ragione o no a esternare il suo parere negativo su Moneyfarm.

Alcuni utenti lamentano che anche per iniziare un PAC (piano di accumulo) serve depositare e investire inizialmente subito 5000€.

Solo dopo si può stabilire di versare nel piano di accumulo anche solo 100€ al mese.

Riassunto di come funziona i PAC Moneyfarm:

  1. Verso 5000€
  2. Automatizzo un bonifico dalla mia banca verso Moneyfarm di almeno 100€ al mese
  3. Seguo la crescita del capitale (si presume, dai)

Quindi si, se pensavo di iniziare “piano piano” non si può, servono i 5000€ iniziali poi almeno 100€ al mese.

Questa è sempre la ragione principale quando leggo opinioni su Moneyfarm negative, l’importo iniziale alto.


🛡Quanto è sicuro Moneyfarm?

è-sicuro-moneyfarm

Indovina. Cosa c’è di sicuro a questo mondo?

Dai sto scherzando…

Tutti gli investimenti comportano rischi, quindi anche Moneyfarm comporta rischi.

Moneyfarm è autorizzata da FCA in Gran Bretagna e da Consob in Italia. Questo è ottimo, la FCA è un’autorità rispettabile quanto la Consob, ma questo non c’entra con la sicurezza degli investimenti.

Questo significa che l’autorità “Financial Conduct Authority” (cioè l’ente di regolamentazione delle banche e dei broker UK) ha studiato cosa voleva offrire Moneyfarm, si è assicurata che sia un servizio legale e che faccia gli interessi degli investitori e continua ad assicurarsi che seguano gli standard imposti.

Per me sicurezza fa rima con trasparenza. Devo ammettere che Moneyfarm fa di tutto per guadagnarsi la fiducia di chi non crede più nelle banche. 

Cosa succede se Moneyfarm fallisce?

Nono molto, visto che i beni di Moneyfarm sono totalmente separati da quelli degli investitori.

I nostri ETF e la liquidità sono depositati presso una Banca deposito, in regime di separazione assoluta dal patrimonio di Moneyfarm.

Il sito regolatore inglese FCA riporta che a Moneyfarm si applica anche il fondo di garanzia FSCS. Io non saprei dire se anche gli investitori italiani sono protetti da questa garanzia e chiederò a Moneyfarm stessa di chiarire. Se cosi fosse sarebbe tanta roba perché normalissimamente nessun investimento è coperto da alcuna garanzia in Italia. Nel dubbio io aggiungo che come scrivo sempre “il capitale investito attraverso Moneyfarm non è garantito”. Poi vi aggiorno.

Screenshot (2020) dal sito del regolatore finanziario Britannico FCA. Moneyfarm è regolarmente autorizzata.

Ma Moneyfarm è un conto deposito?

No. Per niente.

Moneyfarm non è un conto deposito e non offre interessi fissi.

Non si applicano le disposizioni del Fondo Interbancario di tutela dei depositi. Queste disposizioni non si applicano comunque a tutti quello che eccede i 100.000€ della tua banca.

Il punto resta che i conti deposito e i conti corrente ormai da anni non offrono rendimenti. La sicurezza di avere i soldi in banca comincia a costare sempre di più. Anche per questo io, dopo aver provato tutti gli “arancio +” e i conti vincolati d’Italia, mi sono convinto che era ora di svegliarmi e investire da me.


🗝 investimento minimo?

Quanto investire su Moneyfarm?

Per investire con Moneyfarm servono almeno 5000€.

Anche i piani di accumulo (PAC) prevedono un importo iniziale di almeno 5000€ e poi minimo 100€ al mese.


Come si pagano le tasse con Moneyfarm?

Bella domanda. La tasse si pagano con Moneyfarm, si.

come-pagare-tasse-moneyfarm

C’è una buona notizia e una cattiva. Quale vuoi prima? Si parte sempre dalla buona notizia, poi arriva il “siluro”…

Quella buona è che non me ne devo preoccupare io, fanno tutto loro.

Quella brutta è che in Italia si pagano le tasse per investire e sono il 12,5% per gli strumenti che investono in titoli di stato Italiani e il 26% per tutto il resto.

Moneyfarm nella dichiarazione dei redditi (730)?

Con Moneyfarm si pagano le stesse tasse di qualunque altro broker e, come dicevo, lo fanno loro funzionando da sostituto d’imposta. Non devo fare niente nel 730/Unico/etc.


Quanto costa investire con Moneyfarm?

La commissione annuale Moneyfarm dipende da quanto capitale ho investito:

  • da 5.000€ a 19.999€ si paga l’1,0%
  • per un capitale da 20.000€ e inferiore a 200.000€ si paga lo 0,75%
  • per un capitale da 200.000€ e inferiore a 500.000€ si paga lo 0,5%
  • per un capitale a partire da 500.000€ si paga lo 0,4%

 

In pratica più si deposita più si risparmia sui costi.

Piove sul bagnato, esatto, chi investe tanto paga meno, è logico. Per esperienza posso confermare che comunque non è caro, soprattutto sopra i 20.000€.

Posso sapere per cosa sto pagando?

Beh, tanta roba. Nell’1% è incluso tutto, dal prezzo per la consulenza alla gestione e alla tenuta del conto.

  • Non ci sono costi nascosti.
  • Non si pagano commissioni di performance.

Anzi no, aspetta, una tassa c’è… l’onnipresente IVA. Poi basta, ma quella non è colpa di Moneyfarm.

Non concorre al calcolo delle commissioni la liquidità depositata in attesa di essere aggiunta a un portafoglio.

Come ridurre le commissioni su Moneyfarm?

Le commissioni potranno essere ridotte lievissimamente in caso di promozioni o col programma “Invita un amico”.


Perché si parla tanto di Moneyfarm?

È stato il primo in Italia ad offrire questo servizio. Il fatto insolito è che non era una banca ne i fondatori erano super-banchieri.

È una bella storia di genio italiano. Due giovani hanno un’idea, formano una startup e raccolgono fondi per svilupparla. Successo totale.


🔴 Moneyfarm su youtube

Ecco i fondatori nel video Youtube del canale Moneyfarm:

Un'idea di Paolo Galvani e Giovanni Daprà

Ho sempre pensato che le impressioni potessero ingannare, ma quante volte invece, vedere in faccia qualcuno, mi ha aiutato a prendere la giusta decisione? Tante volte. Io non esprimo opinioni qui, chi vuole si guardi il video e decida se è saggio dare fiducia a due tipi così oppure no. Questi due imprenditori io li seguo da quando hanno iniziato Moneyfarm. Mi piaceva anche che fossero Sardi come Tiscali (la mia ADSL dell’epoca). Per una volta all’estero siamo famosi per qualcosa che non sia pasta, pizza e mandolino, ma tecnologia, ricerca e genio. A quei tempi, quando la fondarono, ero già parecchio inquieto (in termini di finanza personale) e venivano spesso menzionati sul Sole e sui siti di finanza.


Trustpilot recensioni Moneyfarm

trustpilot-moneyfarm-renditepassive

Sono poche le recensioni di Moneyfarm Italia su Trustpilot.

In media molto buone.

Moneyfarm per raccogliere recensioni usa anche Reevoo. Vediamo nello screenshot che ho fatto che ricevono un buon feedback per ora.

recensioni-moneyfarm-renditepassive reevoo


Moneyfarm recensionI Altroconsumo

 


moneyfarm-altroconsumo-opinioni

Altroconsumo è una attendibile pubblicazione italiana. Nasce come associazione italiana di consumatori senza fini di lucro nel 1973 e oggi ha oltre 396.000 soci.

Quando Altroconsumo pubblicherà altro su Moneyfarm prometto di riportare quanto scoprirò (non tutto perché sono contenuti a pagamento). In alternativa puoi farlo anche da solo abbonandoti. Questo mese i primi 4 numeri sono gratis, anzi regalano un buono Amazon da 30€ a chi si iscrive.


Chi ha provato Moneyfarm?

Elena, quella nel video, ma ⚠️ attenzione è una pubblicità, magari è davvero una cliente ma prendila con le pinze la sua opinione Moneyfarm. Approfittane per vedere il sito da dentro come lo vede un utente registrato (verso la fine del video).

L'opinione di Elena, cliente MoneyFarm

Cosa si dice di Moneyfarm nei forum (tipo finanzaonline)?

Vale la pena dare uno sguardo ma attenzione che ci sono un sacco di discussioni ormai obsolete su Finanzaonline circa Moneyfarm.

Moneyfarm non è uno strumento complesso, quindi per capire come farlo funzionare non servono i forum. Sull’affidabilità per fortuna non ci sono dubbi perché è un gestore autorizzato (no scam) e mantiene le promesse dal 2011.


Cosa dice il sole24ore di Moneyfarm?

Il sole24ore ha menzionato moltissime volte Moneyfarm e in maniera piuttosto positiva.

Ecco una rassegna degli ultimi articoli. Si concentrano quasi tutti però sull’aspetto finanziario.

Visita Moneyfarm e giudica da solo


Cosa dice Wikipedia?

Ecco un link a Wikipedia in inglese che parla della storia di Moneyfarm. Purtroppo non c’è ancora in italiano, dunque ho tradotto una frase saliente:

La tecnologia di Moneyfarm permette di creare un profilo basato sull’obiettivo di investimento del cliente e sulla sua propensione al rischio. Un team di Moneyfarm controlla lo stato degli investimenti e fornisce raccomandazioni, se necessario, per riequilibrare i portafogli in base al mercato.

Moneyfarm ha sedi a Londra, Milano, Francoforte e Cagliari. In qualità di primo robo-advisor europeo, ha abbandonato l’approccio “solo on-line” e ha aperto un negozio fisico a Milano nel maggio 2016.


⚖️ Meglio Moneyfarm o eToro?

eToro tratta anche CFD che sono un prodotto finanziario complesso, mentre Moneyfarm usa ordinari ETF a basso costo.

Sono entrambi prodotti famosi e affermati, quindi la domanda “è meglio eToro o Moneyfarm” ha senso farla.

meglio moneyfarm o etoro

Non sono paragonabili a mio parere perché gli obiettivi sono normalmente diversi. Io li vedo potenzialmente complementari:

  • Moneyfarm per un investimento che dura tutta la vita
  • eToro per copiare e imparare gratis dagli altri

Esiste un piano di investimento anche su eToro ma chi usa eToro lo fa per copiare altri investitori o per speculare nel breve termine.

Io ho le idee molto chiare su eToro. 

Con Moneyfarm è tutto molto più “tranquillo” e automatico diciamo.

Per chi vuole invece fare trading il broker a più basso costo che ho trovato è questo.


Quali alternative italiane a Moneyfarm?

alternative-moneyfarm

Si parla di Euclidea, ma io scrivo solo di cose che conosco e che esistono da molto tempo. Nell’ambiente finanziario si dice che gli advisor automatici si somigliano un pò tutti. È abbastanza vero questo, per logica quindi scelgo chi offre il servizio da più tempo e che mi offre più garanzie a costi ancora bassi.


Cosa dovrei aspettarmi?

Cosa vuol dire investire con MoneyFarm?

Mi piace dire che Moneyfarm è la “Easyjet” della consulenza finanziaria. Quando voli con Easyjet lo sai che è una low-cost ma in fondo il servizio è buono e mantiene le promesse (…e senza provare sempre a spillarti qualche euro …come fa l’altra aviolinea più scarsa).

Moneyfarm è un servizio a costi abbastanza bassi ma non irragionevolmente stracciati.

Un biglietto aereo NON può costare 5€ e una consulenza, seppur automatizzata, non può essere gratis. Altrimenti chiediti se il conto arriverà dopo.

Comunque mi scordo le comode sedie imbottite del salotto privato della banca.

Dimentico pure le spettacolari poltrone a guscio d’uovo della società di gestione di capitali di Milano isola e le grosse cravatte Marinella.

Non pretendo neanche un consulente dedicato solo a me 24/7, in cambio ho un numero verde e una chat istantanea.

Investendo piccole cifre e con commissioni basse ricevo un’assistenza competente ma niente lusso. Investendo di più si sale di livello e le commissioni si abbassano.

A me va bene così perché guardo ai numeri, del resto me ne frego.


Come chiudere Moneyfarm?

Basta inviare una raccomandata. Gli indirizzi sono sul sito e non devo dare spiegazioni. Moneyfarm non ha vincoli di alcun tipo. Si può chiudere Moneyfam senza fastidi.


📈 Come si fa la simulazione dei rendimenti con Moneyfarm?

Solo gli utenti registrati possono fare le simulazioni. Il bello è che si può vedere un ipotetico risultato a lungo termine ed è davvero motivante. Investendo sui mercati per molti anni di seguito e sempre reinvestendo i profitti (non spendendoli) si attiva la magia dell’interesse composto.


Posso perdere soldi con Moneyfarm?

Perdita MoneyFarm? Vediamo insieme se è possibile.

Devo premettere che chi ha stabilito l’orizzonte temporale in (supponiamo) 10 anni, non può dire di avere una perdita con Moneyfarm prima di dieci anni appunto.

La probabilità di avere una perdita con Moneyfarm dopo 10 anni è davvero minima, soprattutto perchè quando iniziamo riceviamo una consulenza dedicata (da gente che sa quello che fa).

Moneyfarm offre vari livelli di rischio.

Se io ho scelto livelli molto prudenti rischio di perdere poco o niente anche con i mercati incazzati. Se ho scelto un rischio alto (portafoglio 7, ad esempio) soffrirò di più durante le crisi di mercato ma approfitterò a mani piene quando salgono (come è successo nel 2019). Tutti i portafogli sono comunque bilanciati e i rischi non sono paragonabili a quelli di investire in azioni singole (massimo rischio).

Se sei abituato a investire in azioni facilmente noterai che i portafogli Moneyfarm non subiscono scossoni così intensi. Questo è proprio perché sono tutti portafogli bilanciati e ribilanciati a richiesta.

Investire comporta rischi.


Moneyfarm login, accesso e contatti

A moneyfarm si può accedere in sicurezza da questa pagina

Una volta registrati il metodo di contatto più immediato è la chat.

Moneyfarm ha anche un telefono numero verde:800 984 275

 

Visita il sito di MoneyFarm

Cosa significa Moneyfarm in Italiano?

Fabbrica di soldi o fattoria dei soldi.

Avvertenza: “Investire può essere gratificante, ma non è privo di rischi. Si può perdere (una parte) del proprio deposito”.

 


Ora magari Visita Moneyfarm e giudica tu

Cosa pensi tu di Moneyfarm?

È giusto fidarsi di un robot per investire?

Possibile che i computer investano meglio degli uomini?

Lascia il tuo commento qui sotto che voglio conoscere la tua opinione e poi condividi questo articolo su Moneyfarm Opinioni.

 


Riassunto dell’articolo

 

⭕️ Cos’è Moneyfarm in due parole?

Moneyfarm è un robo-consulente finanziario.
È un grosso gestore patrimoniale digitale italiano.

⭕️ Posso fare una simulazione senza investire?

Si. Dopo la registrazione c’è un simulatore. Si possono simulare gli investimenti possibili. Questo è utile per capire cosa ci si può aspettare.

⭕️ Quanto ha reso Moneyfarm nel 2019?

Il 2019 è stato un anno di rendimenti eccezionali per Moneyfarm.
 Chi ha investito dal 1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2019 col profilo 6 ha avuto un rendimento lordo del 19,08%.

⭕️ Quanto costa usare Moneyfarm?

Con un investimento minimo di 5000€ e fino a 20.000€ i costi sono l’1%.
Da 20.000€ a 200.000€ costa lo 0,75%. 
Non ci sono ulteriori costi nascosti ma si applica l’Iva.

⭕️ Come iniziare bene con Moneyfarm?

Se cerchi scuse per rimandare anche questa decisione fai pure. Per iniziare con Moneyfarm ora inizia da qui.

⭕️ Come ridurre le commissioni Moneyfarm?

La commissione massima è solo dell’1%. La puoi abbassare invitando i tuoi amici su Moneyfarm. La riduzione è davvero trascurabile.

53 pensieri su “✦ Moneyfarm opinione senza fronzoli ✚ Rendimenti reali 2020 Pro e Contro

  1. Xman dice:

    Ho letto che moneyfamr adesso lavora con poste italiane. Se è vero questa notizia la rende più affidabile o non cambia niente. Grazie

    • Rendite Passive dice:

      È vero, moneyfarm ha una partnership con Poste Italiane dall’anno scorso. Io non la vidi come una buona notizia ai tempi, ma per ora nulla è cambiato quindi avanti così.
      Sull’affidabilità non mi va di commentare, a me piace da utente e mi sento piuttosto sereno. Punto.
      Ti incollo una parte della risposta via email che mi diedero tempo fa quando chiesi circa le garanzie di tutela che offrono.
      Spero ti aiuti a farti la tua opinione: Moneyfarm è vigilata dall’autorità di vigilanza inglese (FCA) e dalla Consob in Italia e aderisce ai fondi di tutela di entrambi i paesi citati.
      MFM derisce al Fondo Nazionale di Garanzia, che indennizza gli investitori, nei limiti e alle condizioni previste nel regolamento operativo del Fondo, per i crediti rappresentati da strumenti finanziari e/o da denaro, nei confronti di intermediari aderenti al Fondo e derivanti dalla prestazione dei principali servizi di investimento.
      ll Fondo italiano indennizza gli investitori dell’importo dei crediti ammessi allo stato passivo, entro il limite di 20.000 euro.

  2. Rossella Pucci dice:

    Domanda strana. Cosa succede ai miei soldi su Moneyfarm se passo a miglior vita? Non sono vecchia ma voglio sapere se ai miei figli devo dare le chiavi per accedere al sito o no. Sono l’unica a sapere di avere soldi da loro. grazie Rossella

    • Rendite Passive dice:

      Domanda lecita, Rossella. Io sono solo un investitore, non lavoro per Moneyfarm ma mi hai incuriosito quindi ho girato la domanda a Moneyfarm stessa.
      Ecco la risposta: Per quanto riguarda l’eventuale decesso del titolare della posizione in Moneyfarm si segue l’iter classico di successione, come gestito dagli intermediari tradizionali.
      Una volta ricevuta comunicazione ufficiale, la posizione viene congelata nell’attesa della dichiarazione di successione per poi essere liquidata secondo l’asse ereditario.

  3. Lavagna dice:

    Dici bene, molto meglio che tenere i soldi fermi sul conto (che è un suicidio di sti tempi). Unico rammarico è che ho fatto 4 anni con i profili 1 3 e 4 per eccessiva prudenza e avrei potuto invece guadagnare di più coi profili alti. Adesso ho 5 e 6 quindi più azionario e meno obbligazioni.

  4. Sabino dice:

    Quanto devono scendere i mercati per aprire money farm con timing giusto e iniziare una strategia sbilanciata sull’azionario?

    • Rendite Passive dice:

      Dal linguaggio che usi percepisco che o non sei nuovo al trading o ti interessa l’argomento.
      Ci sono alcuni errori di valutazione secondo me in quanto scrivi, ma io non do lezioni a nessuno, ma money farm io lo vedo più in ottica di lungo periodo.
      Quello che posso dire è che si, per me in passato è stato premiante iniziare/aumentare strategie di accumulo in ETF azionari durante (o subito dopo) le crisi dei mercati finanziari. Il problema è sempre capire quando è il momento giusto. Grossolanissimamante, quando un indice perde almeno il 15% dai massimi si può iniziare seriamente a pensare che il momento giusto è arrivato, ma non prenderlo come un consiglio.

  5. miky dice:

    Di moneyfarm, visto che sei esperto, se puoi/vuoi rispondere, mi piacerebbe capire una cosa prima di aderirvi. Se una persona ha una conoscenza basica e poco tempo a disposizione, ma comunque necessità di un ptf prevalentemente di etf a distribuzione per crearsi una rendita periodica (mensile/trimestrale), attraverso moneyfarm ed il loro team diesperti, è possibile ottenerlo ? Dal “test” che faccio nella loro pagina iniziale non mi esce nessun ptf simile. Grazie

    • Rendite Passive dice:

      Miky sarò sincero, non me lo ero neanche chiesto. Per me tendo a considerare solo investimenti che si accumulano e che dunque generano interesse composto, ma è logico che altri abbiano necessità diverse dalle mie. Non credo che Moneyfarm preveda un piano simile. Tuttavia l’investimento non è mai bloccato ed è gratis disinvestire parzialmente e periodicamente. Una strategia simile funzionerà meglio con i profili di rischio più conservativi. Il bonifico verso il conto corrente devo farlo manualmente, non posso automatizzarlo.

  6. Davidone dice:

    Ritirare i soldi è gratis, vero, ma quando ho ritirato 5000 perché mi servivano mi hanno chiesto perche ritiravo.
    Domanda poco professionale. Saranno xxxxx miei?

    • Sal @ Rendite Passive dice:

      Immagino lo facciano per statistiche interne. Non c’è nessun obbligo a rispondere e non esistono penali di uscita con Moneyfarm.

    • Rendite Passive dice:

      Benvenuto Carmine.
      Se fai una domanda ti prendi la risposta che voglio, sei a casa mia qui.

      Visto che la domanda è intelligente rispondo volentieri da puro investitore.
      Secondo me soprattutto chi pensa di iniziare un piano di accumulo (PAC) si potrebbe trovare in un momento molto favorevole per iniziare.
      Al momento moneyfarm offre piani di accumulo partendo da 5000€ più 100€ al mese con buon rapporto qualità prezzo. Non è l’unico ad offrirne ma con commissioni così basse credo proprio di si. Fai la tua ricerca.

  7. GennaroP dice:

    Hai scritto che le borse scendevano nel 2020 e davvero sono scese. Fai una cosa, non dire più niente… scherzo. Ora io devo dire la verità che moneyfarm ma ha spiegato tutto e fatto il ri bilancio del portafoglio, niente da dire sono bravi.

    • Rendite Passive dice:

      Non è che porto sfiga 🔮 Gennaro, andiamo. Io non faccio le previsioni, ma a Gennaio le borse correvano da molto tempo e tutte le lucine rosse di allarme avvertivano che non sarebbe potuto continuare per tutto il 2020. Alla fine così è stato, e i mercati si stanno prendendo una bella pausa. I momenti come questo per me sono stati sempre opportunità di acquisto vantaggiosi o tempi buoni per iniziare un piano di accumulo. C’è un video piuttosto interessante su come stanno operando gli specialisti moneyfarm ora che le borse si sono agitate.

  8. MariKa77 dice:

    Con la borsa ai minimi ha senso iniziare con moneifarm? Io avevo tutto pronto con loro, già registrata ma ora sto esitando. Grazie.

    • Rendite Passive dice:

      Marika i consulenti autorizzati sono loro ed è bene che tu chieda consiglio proprio a Moneyfarm secondo me. Io (per me) aumento sempre la mia posizione in azionario durante le discese dei mercati proprio per approfittarne. Di norma un momento come questo è reputato buono per iniziare sia con un portafoglio normale che con un piano di accumulo, questo perché le quotazioni medie sono più basse che due mesi fa. Significa che se inizio adesso Moneyfarm (o qualunque prodotto simile in banca e non) può acquistarmi ETF a prezzi più convenienti e dunque potenzialmente più profittevoli nel lungo termine.

  9. La Giovanna dice:

    Mi hanno accettata. Parto con i 5000€ poi vediamo. Mi sento proprio bene enon vedo l’ora di vedere i risultati.

  10. Mario Spallanzani dice:

    Io sono stato tra i primi su Moneyfarm e non sono mancati i batticuori. Oggi sono nettamente in positivo, ma avendo un profilo 6, ero consapevole che avrei fatto un pò di montagne russe. Così è stato.
    Ad oggi, nonostante questo trimestre da dimenticare, io resto con un guadagno sui miei 50k iniziali di gran lunga superiore a quello che avrei fatto con buoni postali, BTP italia e compagnia bella.
    Cosa sarebbe successo se avessi scelto un profilo di rischio basso tipo 1 o 2?
    Non so fare il calcolo, ma quello che ho capito è questo (correggimi se sbaglio): se investo per molti anni allora posso scegliere un profilo alto e stare tranquillo (quello che ho fatto io), se invece voglio solo parcheggiare i soldi allora i profili di rischio bassi sono più adatti.

    • Rendite Passive dice:

      Mario, non ti correggo se sbagli perché non sono qui per consigliare investimenti, moneyfarm o qualche profilo specifico.
      Mi fa piacere che sei contento ed è evidente che hai capito come funziona.

  11. Barbara Montini dice:

    Ciao, arrivata per caso sul tuo utilissimo blog. Sono cliente di Poste italiane e dopo avere seguito vari siti di investimenti mi incuriosisce Moneyfarm. Io sono in parte investita in ETF (sono in perdita al momento dopo il crollo) ma ho anche della liquidità, sai se mi consiglierebbero come agire per disinvestire al fine di investire nei loro portafogli?grazie mille della risposta

    • Rendite Passive dice:

      Benvenuta Barbara. Se io fossi nella tua situazione mi iscriverei per chiedere informazioni che tanto è gratis e non c’è nessun obbligo o scadenza per investire.
      Dopo la conferma farei le mie domande. Sono consulenti finanziari autorizzati, non promotori.
      Io ho avuto solo cattive esperienze con i promotori finanziari alle Poste, credo di essere stato sfortunato. A parte alcune vecchie serie di buoni postali io non ho mai trovato rendimento. I costi per investire possono essere altissimi alle Poste, specialmente su importi piccoli. Per curiosità sono andato un secondo a controllare un qualunque PAC delle Poste, ho scelto a caso il MIX 2. Allego la foto dell’andamento. Difficile fare peggio di così così. Rende il 7% meno dell’indice di riferimento (benchmark). Il MIX 3 rende addirittura il 10% in meno dell’indice al momento. Il fatto che lo vendano alle Poste non fa in modo che il capitale sia garantito.

    • Rendite Passive dice:

      Benvenuta Lucia. Dipende non è la risposta che vorresti, lo so, ma è proprio così. Io reputo i PAC un buon modo per investire senza dover pensare troppo. I rendimenti nel lungo termine (se non mangiati dalle commissioni per investire) sono generalmente sorprendenti.

  12. Andrea dice:

    Innanzitutto complimenti per la recensione, mi ero già documentato e la tua è una delle migliori. Domanda: leggo dovunque che i miei soldi dovrebbero essere al sicuro anche nel caso in cui Moneyfarm fallisse, ma come farei ad avere accesso ai miei soldi qualora succedesse? L’unica possibilità che avrò per gestire i miei fondi sarà sempre attraverso Moneyfarm.

    • Rendite Passive dice:

      Domanda lecita.
      Moneyfarm non possiede i miei soldi, li amministra separatamente da quelli dalla società.
      Se fallisse Moneyfarm io resterei con i miei investimenti in ETF (che sono sempre e solo miei) nella banca depositaria di Moneyfarm (Banca Sella).
      Moneyfarm e tutte le società legati ed autorizzate non possono sparire con i soldi dei clienti.
      Dal sito Moneyfarm:
      Un eventuale fallimento di Moneyfarm non andrebbe a coinvolgere il tuo capitale, né la parte investita né la parte liquida.

  13. Fabio dice:

    Ciao, ottima guida grazie! Oltre all’investimento iniziale minimo di 5000€ c’è qualche obbligo sulle cadenze dei successivi investimenti? O posso ad esempio mettere 100€ e non investire altro per 2 mesi?

    • Rendite Passive dice:

      Grazie Fabio. Si, è giusto come dici tu, non hai altri obblighi.
      5000€ è il minimo. Ottengo il simulatore, il portafoglio personalizzato, la chat istantanea col consulente e l’intervento manuale dei consulenti in caso di necessità.
      Se invece scelgo anche di fare il PAC, ossia il piano di accumulo, allora sono 5000 + 100€ al mese minimo.

  14. Nando79 dice:

    Non ti ringrazierò mai abbastanza per questo articolo (che trovai per caso a marzo).
    Ad Aprile iniziai a investire con profilo 7 e ad oggi sto facendo quasi il + 30%.
    Lo so che i mercati hanno recuperato fortissimo e che questa non è la regola, ma io non avevo mai guadagnato da un investimento.
    Mi sento molto bene e intendo continuare.

    • Rendite Passive dice:

      Grazie delle belle parole, Nando. Io non dispenso consigli, ma assicurati sempre di agire in base al tuo profilo di rischio.

  15. Gabriele Roma dice:

    Ho provato i PIR nel 2017 su consiglio el commercialista, un bel pacco. Moneyfarm sembra abbastanza interessante.

  16. 123stella dice:

    Iscritto de 2 mesi, profilo 6. Al momento + 9,1%.
    Non ti ringrazierò mai abbastanza per aver scritto questo articolo. È la prima volta che investo senza posta e se questi sono i risultati andiamo molto bene. (lo so che magari è solo momentaneo ma sono soldi che non tocco)

    • Rendite Passive dice:

      No, che io sappia non c’è nessun obbligo di versamento regolare.
      Moneyfarm prevede la sospensione del PAC senza penali.
      Anche interrompere non prevede penali.
      Se uno ha un momento difficile è comprensibile che sospenda il pac.
      Chiedi a loro per sicurezza ma ricordo bene che è così.

  17. Marga dice:

    Grazie a te ho trovato il coraggio di iniziare. Primo impatto ottimo mi hanno spiegato tutto. Metto solo 110€ al mese ma al prossimo aumento di stipendio aggiungerò qualcosina. La tredicesima pure posso metterla ora che ho finito di pagare la casa.

  18. Simone dice:

    Salve! Complimenti per “l’approccio” usato nel sito, davvero gradevole. Mi permetto una precisazione a beneficio di tutti – forse non proprio “carina” – da vecchio investitore Moneyfarm: premettendo che considero gli ETF un ottimo modo per diversificare e che personalmente ho regolarmente battuto le performances dei vari portafogli Moneyfarm che ancora possiedo (quindi dovrei essere supercontento e stop, no?).. (Ma come ho fatto? PERSONALIZZANDO SEMPRE ogni RIBILANCIAMENTO proposto, talvolta non eseguendolo, parzialmente o integralmente..) e che nel tempo si sono sempre dimostrati seri… Ultimamente la storia è cambiata. I motivi? Diversi.. Tuttavia:
    – Moneyfarm NON E’ PIU’ così “trasparente” NE’ offre la possibilità di controllare pienamente il proprio investimento nelle varie asset class. Perchè? chiedetevelo e rispondetevi in autonomia. Un bel giorno, di colpo e senza alcuna comunicazione ufficiale in merito – cioè dalla mattina alla sera – Moneyfarm è diventata una “GESTIONE PATRIMONIALE CLASSICA”..Gasp!! Ma come, e che significa?!? Significa che per quanto asseriscano la loro indipendenza e non relazione con alcun istituto bancario e/o emittente, da qualche mese l’intera clientela è costretta ad accettare o rifiutare le loro proposte d’investimento in toto (in termini di acquisto e/o vendita delle varie asset class). Ok, hanno un comitato d’investimenti interno che studia il mercato e (dovrebbe) fare il bene dell’investitore (a parole). Ma nella sostanza pratica… “o accetti quello che ti indico, o lo rifiuti in toto (puoi sempre liquidare l’intero portafoglio se vuoi, per carità, ma ciò significa che se hai delle asset class con performance in rosso (prezzo del mercato nettamente inferiore al prezzo di carico) ti ciucci la perdita relativa e zitto! FINO A QUALCHE MESE FA, invece, ad ogni ribilanciamento e/o costruzione di portafoglio, eri tu a poter decidere:
    – Se accettare parzialmente e/o in toto gli acquisti e le vendite e il relativo numero di quote per ogni asset class, stabilita la cifra che intendevi investire.
    – Il prezzo di carico e il prezzo di vendita e il numero di quote, per ogni ETF di ogni asset class (ottimizzando fino al centesimo dunque la forbice in acquisto e vendita, ovviamente di default molto ampia per essere accettata subito dal mercato, proposta)

    Sarà che quella mattina avevo ancora il caffè in mano mentre guardavo basito il monitor, sarà che 10 secondi dopo gli ho telefonato, e 36 ore dopo ancora, sarà che la “risposta ufficiale” da un paio dei loro consulenti ancora mi risuona nelle orecchie “In verità solo lei e un altro cliente ci ha telefonato…” “..Bé tale scelta (da VERI Consulenti Indipendenti a Gestori Patrimoniali classici (davvero indipendenti?) è stata fatta per semplificare la gestione interna visto che pochi clienti ci siamo accorti si dedicavano alla personalizzazione di quanto proposto…”, sarà che NESSUNO in Moneyfarm si è preso la briga di fare una comunicazione ufficiale o uno straccio di mail per comunicare “il cambio di filosofia gestionale” (e questo cambiamento non è un banale aumento di loro commissione di qualche centesimo, per intendersi)..
    …STA DI FATTO chela tanto sbandierata TRASPARENZA E IMPARZIALITA’ si è andata a far benedire!
    Personalmente continuo a pensare che MONEYFARM sia una delle tante alternative di diversificazione… ma oggi, macrocondizioni di scenario globale a parte, le performances che era possibile ottenerci dando reale e pieno controllo all’utente del proprio investimento (come sempre…alto rischio=possibile alto rendimento, ma anche possibili perdite) NON saranno più ottenibili. Il che mi fa tanto pensare al vecchio e deprecabile concetto del “parco buoi” dove potenzialmente ALCUNI guadagnano e MOLTI perdono..
    Complimenti ancora per il tuo sito 🙂

    • Rendite Passive dice:

      Grazie della tua testimonianza positiva da vecchio investitore Moneyfarm, Simone.
      Da come scrivi capisco che sai sicuramente gestire un cambiamento simile senza problemi.
      Per la stragrande maggioranza degli investitori, i ribilanciamenti di Moneyfarm sono salvavita e pochi saprebbero fare di meglio da soli.
      Non vedo perchè la trasparenza e l’imparzialità di Moneyfarm sarebbero a rischio. Si sono semplificati la vita, hai ragione, ma le cose importanti non sono cambiate.
      Un investitore più sofisticato può dirigersi verso directa o Degiro o qualunque altro broker economico per allargare i suoi orizzonti oltre Moneyfarm. Mi chiedo quanti lo sarebbero in grado di superare regolarmente Moneyfarm come è successo a te.

  19. Edoardo dice:

    Ciao! Per caso hai avuto modo di dare uno sguardo alle caratteristiche del nuovo piano di pensione integrativa Moneyfarm? Che ne pensi? Sarebbe interessante approfondire l’argomento delle detrazioni/deduzioni fiscali legate a questo tipo di prodotti, che di fatto potrebe potenzialmente renderli allettanti, non credi?

    Grazie!

  20. Edo dice:

    Ciao Sal! ieri mi son buttato e ho aderito e aperto ufficialmente il mio portafoglio su Moneyfarm. Ovviamente prima di farlo ho letto e riletto la tua recensione e quella di alcuni tuoi “colleghi” (o rivali?) su altri blog o forum. Sono abbastanza nuovo in questo gioco ma mi sembra di capire che l’italiano medio non abbia capito una fava di Moneyfarm, leggendo recensioni di gente che si lamentava di perdite nel breve periodo (addirittura 1-2 anni) sconsigliando fortemente la piattaforma. Molti invece si lamentano della commissione che trovano altissima, potresti farmi un confronto con i competitor? Io ho 0.9 % di commissione ma non mi sembra esagerata…forse mi perso qualcosa.

    • Sal @ Rendite Passive dice:

      Auguri per il tuo moneyfarm, Edoardo.
      Fai benissimo a sentire piu campane, solo così puoi prendere decisioni informate.
      Non ti fidare del punto di vista di uno solo perché e sempre limitato. Non conosco tutti gli altri siti ma sono sicuro che ognuno ha fatto le sue ricerche prima di scrivere.
      L’1% di commissione secondo me è non è caro per avere una gestione, una consulenza e pure le tasse pagate a fine anno (tutto incluso). La mia non è solo un’opinione, perchè l’1% è meno della media di mercato. Sopra i 20k si abbassa a 0,75%.
      Se vado in banca a chiedere un servizio simile, alla fine rischio di pagare di più anche in una banca onesta perchè (senza accorgermene) pagherei le commissioni sui prodotti invece che la pura tariffa di consulenza/gestione.
      Un consulente privato (non un promotore) è generalmente fuori portata per le persone normali. Insomma, come ho già detto, se ho un portafogli “normale” ( il mio, ad esempio ) penso che moneyfarm sia onesto e trasparente.

  21. andrea dice:

    Bell’ articolo!
    Grazie per aver condiviso il tuo parere.

    Ero intenzionato ad iscrivermi, peccato che le mie circostanze non mi permettano di farlo perche’ e’ solo per residenti fiscali in italia 🙁

    • Sal @ Rendite Passive dice:

      Grazie Andrea! Vero, è solo per residenti ITA ed esiste simile in UK.
      Uno dei grandi vantaggi di Moneyfarm è proprio non dover pensare alla tasse perchè fanno tutto loro.

        • Sal @ Rendite Passive dice:

          Si chiama Moneyfarm UK. È la stessa impresa di Cagliari che ha aperto in UK.
          È qualcosa di cui essere molto orgogliosi che un’impresa italiana arrivi a Londra ad offrire un servizio simile e competere.
          Non siamo solo mare e pizza e mandolino insomma.

    • Andrea dice:

      Riporto qui la risposta ricevuta da MoneyFarm in merito a questo tema.

      “potrà indicare una residenza italiana per proseguire. Entro fine anno, dopo l’avvenuta attivazione dell’account, le invieremo un modulo di autocertificazione di residenza fiscale estera.”

      Spero possa essere utile per chi si trova nella mia stessa situazione.

      Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: ⛔️Il materiale che stai cercando di copiare è protetto da © Copyright. Metti un link a questo contenuto invece di copiarlo.