Investimento immobiliare? ⭕️ 6 modi potenti per iniziare oggi stesso [e come fare a non perdere soldi]

Come fare un investimento immobiliare renditepassive

Tutti parlano di grossi affari immobiliari e tu non sai da dove iniziare

In questo articolo stai per leggere tutti i metodi più efficaci per iniziare a fare investimenti immobiliari e guadagnare

Io stesso applicando questi metodi ho migliorato drammaticamente la mia situazione finanziaria

Insomma, questi metodi funzionano, non sono fantasie

Vieni con me…


Cosa vuol dire investire nell’immobiliare

Come te, anch’io odio le premesse, quindi facciamola semplice.

Diciamo che l’investimento immobiliare è l’acquisto, la gestione e la vendita di terreni, case, negozi, uffici, depositi, cantine, hotels ed edifici in generale per fare profitto.

Naturalmente ci sono diverse categorie di immobili.

Eccone 3:

1. Immobiliare residenziale

Gli immobili categorizzati come “residenziali” comprendono:

  • Case
  • Condomini
  • Case vacanza

Quindi includono qualsiasi luogo in cui le persone possono vivere.

Questa è in genere l’area più facile da considerare per un investitore che inizia a investire negli immobili. L’esperienza e le conoscenze necessarie a fare un investimento nel settore residenziale possono essere minori.

2. Immobiliare Commerciale

Gli immobili commerciali comprendono:

  • Magazzini
  • Unità di stoccaggio
  • Capannoni

Questi sono normalmente più costosi e complessi del residenziale e la gestione si fa spesso in comune ad altri investitori o gestori di proprietà. Il modo migliore per gli investitori individuali di entrare nel mondo degli investimenti in immobili commerciali spesso è l’acquisto di azioni di un fondo di investimento immobiliare (REIT).
Gli immobili industriali comprendono:

3. Immobiliare Industriale

Gli immobili industriali comprendono:

  • Spazi per uffici
  • Negozi al dettaglio
  • Centri commerciali o parti di essi

Come si investe nel settore immobiliare?

Come iniziare ad investire in immobili senza sbagliare e farsi male?

Come si investe nel settore immobiliare?

Prima di scegliere dove e come fare il primo investimento immobiliare, serve decidere quanto voglio spendere per l’acconto. Sembra strano dirlo, anzi nessuno lo dice, ma anche gli immobili possono essere un’attività estremamente rischiosa, quindi non investo mai denaro che non posso permettermi di perdere. L’acconto dunque non è un dettaglio.

La proverbiale sicurezza del mattone è un gran sciocchezza. Investire in immobili comporta rischi spesso sottovalutati. Leggi la guida completa Condividi il Tweet

Chiarito questo, torniamo al problema dell’acconto.

Esempio: Un investitore in immobili commerciali, ad esempio, dovrebbe avere almeno 60.000 euro pronti. Se non ha a disposizione così tanto, allora fa meglio guardare a modi meno costosi di investire.

Problema tempo

Investire in immobili può impegnare un sacco di tempo, anche se non sembra. Mettere a posto una proprietà dopo l’acquisto o prima della vendita non è facile ed è caro. Anche la manutenzione di base è un compito regolare che serve affrontare.

Alcuni investitori immobiliari esternalizzano la manutenzione e/o la gestione a società apposite ad un costo aggiuntivo. Ottimo, dico io, ma questo va messo nel business plan prima di iniziare, non dopo.

Responsabilità legale

Per sicurezza, è una buona idea parlare con un avvocato specializzato in immobili (almeno) prima di effettuare il primo acquisto. Le tasse e la responsabilità cambia totalememente se si investe in qualità di persona fisica o come società. Farlo come società costa di più, ha dei vantaggi, ma se l’investimento fallisce, i beni dell’investitore restano protetti.

In fondo all’articolo ho riportato la grossa novità sulla tassazione 2020 per gli investitori immobiliari. Investire più volte all’anno in immobili come persona fisica potrebbe non essere del tutto legale in Italia.

Ora andiamo a fare un’analisi dettagliata delle rimanenti opzioni.

Ecco la lista dei 6 metodi per investire in immobili in Italia o all’estero:

  • Affitti brevi e case vacanza
  • Comprare un immobile per affittarlo
  • Crowdfunding immobiliare
  • Ristrutturare e vendere
  • Gruppi di investimento immobiliare
  • REITs

Affitti brevi e case vacanza ☆☆☆☆

Chi parte da zero spesso preferisce questa opzione. Come dargli torto? Funziona benissimo.

Sembra banale, ma tantissimi grossi investitori immobiliari hanno iniziato esattamente così. Inoltre si può davvero guadagnare benissimo con le case vacanza, con AirBnB e siti simili. Il rapporto rischio/rendimento (una mezza ossessione per me) è davvero molto buono. Leggi perchè…

Di cosa si tratta?

Si tratta di affittare una stanza o qualunque altra proprietà per notte o per settimana.

Si può anche affittare un’intera casa per brevi periodi, dipende tutto da cosa si ha a disposizione. L’importo che si guadagna varia a seconda del mercato locale degli affitti. Chi vive in una zona molto turistica come quasi tutte le medie e grandi città italiane, sia che il traffico sia stagionale o tutto l’anno, il guadagno è assicurato.

Se non hai niente da affittare…inventalo! Questo delizioso prefabbricato è in vendita su Amazon per pochi soldi.

La parte più bella di questo metodo è che non servono grossi investimenti iniziali. Il flusso di cassa è praticamente immediato. Boom!

Se non possiedo già immobili da affittare e ne devo comprare uno adatto allo scopo allora serve fare bene i calcoli.

Perchè?

I tempi di rientro dall’investimento possono essere troppo lunghi.

Ecco qualche suggerimento ovvio e ..meno ovvio per guadagnare dagli immobili inventando spazi da affittare per soldi:

  • Chi ha una casa molto grande può condividerne una parte
  • Chi è in affitto può chiedere di sub-affittare
  • Chi ha un terreno può costruire un piccolo bungalow
  • Chi ha una barca può affittarla su AirBnB come alloggio
  • Chi ha un camper può affittarlo online (non deve circolare)
  • Chi ha un giardino può montare una spettacolare tenda fissa
↗️ Questa tenda fissa è in vendita su Amazon Italia a molte migliaia di euro. È facile immaginare che si riesca ad affittarla in pochi …secondi dopo la pubblicazione.

È importante conoscere la legge locale, perché alcuni di questi metodi potrebbero non essere del tutto legali o magari poco tollerati dai vicini. Io conosco molte persone per cui affittare è diventato un lavoro full-time con profitti stabili. È la storia di tantissimi bed & breakfast italiani, per non parlare degli agriturismo, che hanno iniziato per gioco e poi hanno capito quanto valore potevano condividere.

Come investire
con Airbnb

Io ho amici che vivono da anni di AirBnB e hanno lasciato il lavoro per gestire e ottimizzare le loro proprietà. Facendo una media annuale ormai guadagnano più di quando andavano in ufficio e lavorano meno di 20 ore a settimana (anche zero in inverno).

Basta fare un giretto su AirBnB per trovare idee incredibili per fare soldi. Vale la pena per prendere ispirazione e capire se anche noi possiamo fare qualcosa di simile per guadagnare.

Questa barca ormeggiata a Sorrento è in affitto come stanza su AirBnb

Tempo fa vidi la tenda di Winnie the Pooh in affitto a Ibiza a 150€ a notte. Poi ho anche visto barche a vela ormai devastate affittate come alloggi a 200€ a notte.

Come è possibile?

Facile, basta tenerle ormeggiate in porti turistici ambitissimi.

Poi ho visto:

  • casette di legno sugli alberi
  • autobus
  • aerei
  • treni
  • zattere
  • scuole di yoga
  • amache sui tetti delle case

…convertiti in abitazioni in affitto. Chi non ha soldi usa la testa per guadagnare dall’immobiliare.

Io quando viaggio cerco questo tipo di sistemazioni insolite e puntualmente ne vale la pena.

Ad esempio io stesso ho dormito:

  • in una ex cabina dell’alta tensione a Bologna
  • in una barca ancorata a Bratislava
  • in un treno fermo in Nuova Zelanda
  • sul pavimento di una casa in montagna in Giappone
  • in un teepee nel deserto in Giordania
  • in una tenda militare in Tanzania
  • in una sala videogiochi a Fukoka
  • in una roulotte a Ibiza

Come iniziare con gli affitti brevi?

Il problema principale è avere un’idea geniale o una proprietà in un luogo molto ambito.

Il secondo problema (che va risolto prima di iniziare) è rispondere a questa domanda:

Troverò qualcuno disposto a pagare per dormire qui?

Non trascurare la seconda domanda. Ti potresti trovare senza ospiti dopo aver investito 30.000€ per dividere e ristrutturare la casa ereditata dalla nonna.

È fondamentale fare una ricerca accurata sul mercato locale. Per farla usa AirBnB, Homestay o lo stesso Booking.

  • Quanto paga la gente a notte?
  • Cosa ottiene per quei soldi?
  • Posso offrire di più?
  • Mancano camere più economiche?
  • Mancano camere più eleganti e care?
  • Arrivano famiglie, businessman o coppiette?
  • Vengono in settimana o solo weekend?
  • Posso vendergli anche servizi accessori, escursioni?
  • Posso prendere accordi con altri business locali?

Ora leggi attentamente cosa ho da dirti.

NON fare quello che fanno tutti.

NON copiare gli altri senza pensare.

Concentrati su cosa NON c’è invece che su quello che esiste già.

Ti faccio un esempio davvero fesso: Se tutti fanno la guerra dei prezzi tu non competere, differenziati. Se la guerra dei prezzi è inevitabile allora trova immediatamente un modo per vendere servizi accessori ai clienti.

Vuoi sapere cosa vendergli? Niente di più facile. Segnati cosa ti chiedono più spesso. È quello che gli vogliono. Daglielo tu e fatti pagare. Non ti chiedono niente? Usa la fantasia e lascia una brochure in camera, oppure includi due biciclette nell’affitto o una cena speciale fatta da te. Poi fammi sapere come è andata.

Airbnb, questo sconosciuto

Trovare persone tutto l’anno che vogliono la nostra stanza/barca/tenda/casa/villa è il problema da risolvere.

Il mercato più grande è senza dubbio su Airbnb, un sito Americano che fa da intermediario.

AirBnb nasce a S. Francisco per puro caso. Due studenti squattrinati mettono in affitto un letto gonfiabile come questo nel loro salotto per pagarsi le spese. Aggiungono nell’offerta la colazione. Da lì il nome:

  • Air (air=aria)
  • B (bed= letto)
  • ‘nB (colazione inclusa, ossia breakfast)

Letto ad aria e colazione, AirBnB!

Ad oggi AirBnB è più grande hotel del mondo e non possiede neanche una stanza.

Libri Airbnb (e affitti brevi)

Prima di iniziare con gli affitti a breve termine è bene sapere come si fa. Conoscendo alcuni dettagli si riesce a guadagnare molto di più, tenere una media di occupazione più alta e ridurre i fastidi.

Visto che c’è gente che lo fa da anni e che ha scritto a riguardo anche in italiano ecco alcuni libri suggeriti per ottenere molto di più dei nostri vicini dagli affitti brevi:

affitti brevi per renditeapassive
affitti brevi rendite passive

In un libro da 10€ spesso ho trovato informazioni che valevano migliaia di euro. Ecco perchè suggerisco sempre libri potenti.

Quindi ora parliamo un attimo di AirBnB.

Come già detto non è l’unico, ci sono anche altri siti e vale la pena fare i paragoni.

Se non voglio affidarmi a nessun motore di ricerca o OTA, posso benissimo pubblicare la mia stanza su bacheche fisiche o virtuali.

Rispettare la legge è importante, quindi ha senso sentire i vigili o un commercialista prima di investire.

Alcune città e molti stati stanno prendendo provvedimenti sul mercato degli affitti a breve termine in risposta all’aumento dei costi degli alloggi. Le leggi possono limitare il tempo di permanenza degli ospiti, ad esempio o proibire l’attività nei condomini.

Comprare e vendere Casa: rivoluzione digitale in arrivo
Se pensi che AirBnB sia troppo tecnologico per te guarda questo video su come “il digitale” sta per rivoluzionare tutto il mondo immobiliare. Sta già succedendo in USA e UK, quindi meglio portarsi avanti e capire di cosa si tratta.

Comprare un immobile e affittarlo ☆☆

La maniera più tradizionale di fare affari immobiliari è senza dubbio comprare una proprietà per affittarla. Quindi fare un investimento immobiliare a scopo reddito.

Il reddito mensile che ne deriva è un flusso piuttosto stabile, tanto da poterla chiamare quasi rendita passiva. Purtroppo non è sempre il caso che sia così passiva, e gestire tre o più immobili può davvero richiedere molto tempo e disponibilità.

Gli imprevisti, la manutenzione, le imposte e molti altri aspetti relazionati a questa attività non andrebbero sottovalutati. È molto importante trovare degli affittuari affidabili e poco problematici. È possibile acquistare per affittare anche una proprietà commerciale o industriale per metterla a reddito, ma il costo iniziale sarà più alto e la gestione è più complessa.

Le gestione delle proprietà residenziali può essere confusa per investimenti passivi, ma invece spesso richiede un coinvolgimento piuttosto attivo. Quindi assicurati di avere il tempo e anche denaro a disposizione. Molti proprietari esternalizzano la manutenzione degli edifici a società di gestione; altri gestiscono le riparazioni da soli.

Chi ha abilità sufficienti nel fai-da-te non solo potrà risparmiare tantissimo, ma riuscirà anche a ridurre il fastidio della gestione delle riparazioni e della manutenzione.

Come si compra un immobile da mettere in affitto?

La prima cosa è conoscere bene il mercato locale dove si va a investire. Se poi conosci bene il quartiere è molto più probabile non commettere errori madornali di cui pentirsi. Se conosci il quartiere è più probabile riuscire a fare un acquisto intelligente a un prezzo competitivo.

Cosa guardare prima di comprare:

  • Trasporti ( è una zona ben collegata? Sono previste nuove linee urbane?)
  • Stato generale (sono in progetto discariche o centrali nei prossimi anni?)
  • Abitanti (ci sono ghetti? Il quartiere è appetibile a chiunque o solo a determinate etnie?)
  • Servizi (ci sono negozi, centri commerciali, banche, scuole, ristoranti?)
  • Evoluzione (come sono cambiati i prezzi negli ultimi 5 anni?)

Strumenti operativi

Per iniziare basta visitare 4 siti web:

  • Idealista (ha una splendida sezione statistiche con i prezzi specifici per quartiere)
  • Immobiliare.it (tutti i prezzi degli immobili per metro quadro confrontabili tra affitto e vendita)
  • Numbeo (tutto il mondo, sia i prezzi a metro che il costo della vita, adatto a investitmenti immobiliari all’estero)
  • Global Property Guide (come Numbeo ma con report specifici per paese)

Se la domanda è “dove investire immobili italia?” Allora serve informarsi con i dati veri.

prezzi-immobiliare-rendite-passive
Fonte: immobiliare.it

In molti casi si trovano in vendita case che già hanno inquilini dentro. Questo può essere un vantaggio per chi compra per investire perchè la rendita parte immediatamente. È l’opposto di investire in immobili da ristrutturare.


Crowdfunding immobiliare ☆☆☆☆☆

Senza troppi giri di parole dico subito che questo è uno dei miei metodi preferiti per rendimenti sopra la media.

La parola “crowdfunding” potrebbe sembrare una cosa difficile, invece non è altro che un investimento a cui partecipo solo per una frazione del totale.

investire in immobili con pochi soldi

Il crowdfunding immobiliare è l’ideale per chi vuole investire in immobili con pochi soldi. Per chi vuole investire in immobili senza soldi esistono molte risorse online di dubbia utilità.

Se hai digitato in Google "come investire in immobili senza soldi" fatti delle domande invece di cercare già le risposte… Condividi il Tweet

Il crowdfunding immobiliare (più propriamente crowdlending) è un’opzione sempre più popolare tra i piccoli investitori immobiliari italiani. L’investimento è totalmente passivo. La categoria è quella degli investimenti immobiliari online.

Come funziona il crowdfunding immobiliare

Facile.

Gli investitori mettono in comune i loro beni e si accordano con gli sviluppatori immobiliari o gli sponsor interessati. Ci sono piattaforme specializzate in immobili commerciali o residenziali, spesso entrambe.

Lo so che non hai capito, ora mi spiego meglio.

Supponiamo che io sia un costruttore.

Vado in banca e gli dico che ho i permessi per comprare, ristrutturare e vendere un piccolo condominio.

In banca mi dicono ok, è un ottimo affare, ma non ti daremo tutti i soldi, è troppo rischioso. Il resto trovali tu sul mercato.

Il costruttore, forte della pre-approvazione della banca, si rivolge a una piattaforma di crowdfunding.

Quelli della piattaforma leggono le carte, fanno la loro indagine e se è compatibile con il loro business, danno ai loro iscritti (investitori) la possibilità di sottoscrivere un pezzettino di quel prestito. Il minimo spesso è solo 50€.

Capisci perchè è incredibilmente conveniente per me?

Sostanzialmente (io piccolo investitore) ho accesso a partecipare ad affari immobiliari che hanno vagliato già banche e/o fior di professionisti. Inoltre dopo aver deciso di prestare quelli soldi a un preciso tasso di interesse non devo fare più nulla. Aspetto solo che il prestito venga approvato e che mi paghino gli interessi.

Vantaggi del crowdfunding immobiliare:

  • Zero burocrazia
  • Zero gestione
  • Interessi superiori al 9% annuo
  • Possibilità di diversificazione immensa
  • Possibilità di automatizzare gli investimenti
  • Liquidità spesso superiore agli affari immobiliari tradizionali

Svantaggi:

Esistono due tipologie di crowdfunding.

Quando parliamo di crowdfunding io partecipo in una società che fa sviluppo immobiliare.

Quando investo in crowdlending presto semplicemente soldi all’impresa che (spesso) mette a garanzia dell’operazione un immobile.

Se tutto va male, si vende l’immobile e vengono rimborsati gli investitori. Io preferisco questa opzione, quella del crowdlending.

Il lo ottengo da 4 anni.

Come si investe nelle piattaforme di crowdfunding?

Fino a qualche anno fa questo era un settore riservato solo a grossi investitori accreditati.

Oggi è tutto più facile e anche il pubblico retail ha accesso agli immobili online in pochissimi clicks.

Le piattaforme che offrono investimenti immobiliari di questo tipo in Italia sono in aumento, la prima è stata Housers.

Le mie preferite per il crowdlending sono EstateGuru (12%) e Crowdestate (13%).

🇮🇹 Crowdestate offre progetti immobiliari anche in Italia, quasi sempre protegge i prestiti con immobili messi a garanzia.

Per investire in puro crowdfunding (un pò più complesso) esistono Walliance e Reinvest24, dove si guadagna dall’affitto della proprietà ma anche dalla plusvalenza al momento della vendita dell’immobile.


Ristrutturare per vendere subito ☆☆

Dopo aver fatto un pò di esperienza nel settore immobiliare (non subito) si comincia a sentire la necessità di ridurre i tempi di compravendita per aumentare i profitti. Perchè se è vero che per investire in immobili basta comprare per affittare esistono metodi per guadagnare di più.

Un metodo popolare tra gli investitori più audaci è il cosiddetto “flipping”, dove si compra, si ristruttura e si vende in tempi record. Per gli investitori ambiziosi il trading o il flipping immobiliare può portare grandi guadagni in anche pochi mesi. Non ti illudere neanche per un secondo che sia facile esente da rischi.

Ecco come funziona:

  1. Un investitore acquista un immobile residenziale sottovalutato
  2. Lo ristruttura
  3. Lo vende prima possibile a un prezzo più alto

Perdonami, ho sbagliato l’ordine delle cose.

Un investitore esperto prima di comprare ha già in mente precisamente a quale tipologia di utente andrà a vendere, dove trovarlo e quanto gli costerà la ristrutturazione.

Io so cosa stai pensando…di comprare un rudere a quattro soldi…

Mi dispiace, spesso non funziona.

Le proprietà dovrebbero essere già in buone condizioni perché questo metodo funzioni. I ruderi sono a buon prezzo ma non servono a questo scopo. I costi per la ristrutturazione resterebbero bloccati per troppo tempo.

Come si fa flipping immobiliare in Italia

In primo luogo, serve familiarizzare con le basi dell’immobiliare e della progettazione, poi serve conoscere bene le norme edilizie locali. Anche se non sei tu a fare il lavoro, sarai tu a gestire il processo come proprietario. Devi sapere come si fa altrimenti facilmente ti fregheranno e perderai soldi.

Capacità accessorie richieste:

  • Saper fare stime davvero attendibili dei tempi di ristrutturazione
  • Saper determinare tutti i prezzi dei materiali nel dettaglio
  • Saper coordinare i professionisti e le imprese coinvolte

Insomma, non è una passeggiata, è un investimento attivo.

Sii consapevole che questo tipo di investimento comporta un rischio piuttosto elevato. Si possono fare un sacco di soldi in poco tempo, ma si potrebbe perdere denaro se il mercato non va per il verso giusto.

Novità 2020: Ora sia chi investe come società che come persona fisica paga il 26% di tasse. Le persone fisiche NON hanno più il vantaggio della tassazione al 20% Condividi il Tweet

Entrare in un gruppo d’investimento immobiliare ☆☆

I gruppi d’investimento sono un modo per entrare nel mercato immobiliare residenziale senza tutti i fastidi che si prendono gli investitori immobiliari.

Come funzionano i gruppi d’investimento immobiliare

Investitori che condividono necessità e ambizioni simili mettono in comune le loro risorse e acquistano immobili residenziali, come condomini, parcheggi o appartamenti, attraverso una società più grande. In cambio di una fetta del reddito da locazione, l’azienda si occupa della manutenzione e della gestione degli inquilini. Pensate a questi investimenti come a fondi comuni di investimento su piccola scala.

Un esempio comune: singoli investitori possono possedere una o più unità abitative all’interno di case plurifamiliari. Ovviamente non è scontato che tutte le stanze, case o altro siano affittate contemporaneamente. Per mitigare il rischio di avere l’immobile sfitto spesso i gruppi si dividono una parte dei profitti da affitto. In questo modo che gli investitori continuino a guadagnare qualcosa anche quando la loro unità è vuota.

Vantaggi? L’unione fa la forza. Si accede a livelli di investimento impensabili per singoli investitori. D’altra parte serve accettare le norme ed avere immensa fiducia nel team.


REITs (Real estate investment trusts) ☆☆☆

Il termine REIT suona nuovo alla maggior parte dei futuri investitori immobiliari ed è un peccato.

Investire in un REIT non è troppo diverso che investire in azioni, ma esistono dei grossi distinguo. Come investitore, si dà denaro a un trust o a una società che acquista un immobile. Otterrò una parte dei dividendi man mano che la proprietà si apprezza o produce utili. I REIT vengono trattati sulla maggior parte delle principali borse valori, anche in Italia sotto il nome di SIIQ.

Società di investimento immobiliare quotate.

Questo è il modo più semplice per un investitore principiante di entrare nel mondo immobiliare commerciale. Si tratta anche di rendimenti potenzialmente elevati. Il funzionamento dei dividendi è molto vantaggioso per gli investitori, quella è la maggiore peculiarità dei REITs. Inoltre, l’investimento è liquido; posso vendere le mia azioni e incassare senza dovermi preoccupare della vendita dell’edificio. E la società fa tutto il lavoro di gestione per me.

Come si investe nei REIT?

È facile.

I REIT (o le SIIQ) possono entrare anche nel portafoglio d’investimento di un principiante, basta solo fare attenzione ai costi e alla fiscalità. Un REIT negoziato pubblicamente costa magari solo poche centinaia di euro, e si può vendere in qualsiasi momento. Esistono REITs specializzati in qualunque settore ma anche generali. Per entrare nel mercato immobiliare senza impegnarsi nella gestione immobiliare, questo è un buon punto di partenza.

Per acquistare REITs, si passa attraverso una società di intermediazione, un broker insomma, proprio come si fa per i fondi e le azioni. Io aggiungo sempre di stare attenti ai costi del broker (Degiro è il più economico al momento  ed è facile da usare).

Le SIIQ italiane più famose sono IGD e BeniStabili, ma io preferisco REITs esteri in genere.


📚 Investire in immobili libri

Esistono vari libri e risorse online per approfondire la conoscenza del mondo immobiliare.

I libri più popolari in Italia al momento sono:

Rivoluzione immobiliare (compralo su Amazon):

Fare soldi con Airbnb (compralo ora):

I quadranti del cashflow (è su Amazon):

Questo libro fu il primo a darmi una visione d’insieme che comprendeva l’immobiliare. La prima casa potrebbe non essere affatto un investimento, io l’ho imparato qui.

Dato che tutto quello che so l’ho imparato leggendo i libri, ho creato una pagina con tutti i libri per investire, anche in immobili.


🎬 Investire in immobili video

Il video migliore per capire gli investimenti immobiliari in 10 minuti è questo sotto fatto dal tipo con la lunga barba Peccato che è in inglese, ma impostando i sottotitoli tradotti in italiano, chiunque può capire bene di cosa si tratta:

https://youtu.be/naZAknwNgkY

Per me gli unici video di qualità in italiano sull’immobiliare li fa Giuseppe Gatti e il podcast è ancora meglio.


🎯 Conclusioni

Ecco quindi le 6 modalità più semplici e popolari per investire in immobili con o senza molti soldi.

L’investimento immobiliare non deve mai sembrare esente da rischi.

Frasi come "il mattone non tradisce mai" sono cazzate del secolo scorso raccontate ormai solo da agenti immobiliari scarsi. Condividi il Tweet

Il mattone tradisce eccome. A volte l’illusione di avere il possesso un immobile fa pensare a un buon affare quando di affare proprio non si tratta e la prima casa non dovrebbe chiamarsi investimento immobiliare.

Quindi dove investire in immobili oggi?

Se io dovessi iniziare investimenti immobiliari e avessi pochi soldi guarderei prima al crowdfunding immobiliare e ai REITs. Dopo qualche anno e dopo aver raggiunto maggiore preparazione e massa critica inizierei la ricerca di immobili da mettere in affitto.


FAQ

🔑 Quanto investire in immobili?

Le opzioni di investimento sono svariate, non c’è una somma “giusta”; è possibile acquistare qualche REIT per poche centinaia di euro e lo stesso vale per il crowdfunding. L’errore tipico dell’investitore immobiliare è fare il passo più lungo della gamba.

🔑 Come guadagno da investimenti immobiliari?

Gli immobili rendono principalmente in tre modi: affitto, apprezzamento della proprietà e prestiti. Un affitti in Italia rende circa il 4% in città. Un REIT intorno al 5%. Il crowdlending circa il 10%.

🔑 Perchè investire in immobili?

Il più grande e comune vantaggio dell’investimento immobiliare è il flusso di cassa. Il reddito mensile che gli investitori in immobili guadagnano dalle proprietà in affitto dopo aver sostenuto tutte le spese. Idealmente il flusso di cassa aumenta nel tempo, poiché gli affitti aumentano con l’inflazione. Gli immobili sono anche un buon modo per un investitore esperto di diversificare il proprio portafoglio. Il mercato immobiliare ha i suoi difetti, ma potrebbe funzionare bene quando il mercato azionario va male.

🔑 Quali sono i 6 modi di investire in immobili?

REITs, Crowdfunding immobilare, Affitti, Gruppi di investitori, Ristrutturazioni a scopo vendita e affitti brevi.

Un pensiero su “Investimento immobiliare? ⭕️ 6 modi potenti per iniziare oggi stesso [e come fare a non perdere soldi]

  1. Federico dice:

    Ciao Sal, e salve a tutti, volevo solo fare i complimenti per l’articolo molto interessante come sempre e portare il mio piccolo contributo alla sezione rendite da immobili. Ho iniziato un paio di anni fa, dietro consiglio di un vecchio amico con una agenzia immobiliare, ad acquistare immobili alle aste giudiziarie, un paio di immobili per la precisione, per poi rivenderli. Dopo aver concluso entrambe le compravendite posso dire che c’è un discreto guadagno ma che le spese sono comunque molte, spese forfettarie al 20% del prezzo dell’immobile (poi viene rimborsato l’11% ma dopo almeno 1 anno), spese di agenzia (anche se poca roba essendo un amico ma di solito un 2-4%), tassa sulla plusvalenza alla rivendita se effettuata prima di 5 anni dall’acquisto, che da quest’anno è stata portata dal 20 al 26%, più il tempo di attesa nel caso l’immobile fosse occupato, per ultimo il fatto che da privato cittadino non si possono effettuare queste compravendite in modo troppo frequente ma bisognerebbe aprire una partita iva ed iniziare quindi a pagare tutte le altre varie tasse come inps, inail ecc.. devo trovare qualcosa di meglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: ⛔️Il materiale che stai cercando di copiare è protetto da © Copyright. Metti un link a questo contenuto invece di copiarlo.