Da zero a Bondora ⤴ Opinione indipendente 2020

Bondora come funziona in 4 parole?

come-funziona-bondora-renditepassive

  • Mi iscrivo (e-mail/Facebook o Google account)

  • Trasferisco il capitale con carta di credito

  • Attivo l’auto-invest (Portfolio Manager / Pro o Go & Grow)

  • Incasso i rendimenti sul mio conto o li reinvesto

Cercavo strumenti per costruire rendite passive online da impostare e “dimenticare” quando ho incontrato Bondora

Oggi penso che, per creare rendite automatiche senza dover studiare i mercati, il P2P lending, in generale, sia un discreto strumento

Bondora è adatta a me che investo in Euro e cerco rendimenti sopra il 10%, ma ⚠️ attenzione perchè è facile sbagliare!

Io ho fatto così

Ecco la mia recensione Bondora dopo 4 anni


Tempo di lettura: 3 min

Guarda com'è fatto Bondora

Cosa ho voluto sapere prima di iniziare con Bondora

Come sono passato io da zero a Bondora?

✅Ecco il mio test e la recensione Bondora

Già da bambino ti insegnano che il banco vince sempre…e la statistica lo conferma.

Da adulto il banco è rappresentato dalle banche e abbiamo imparato che queste, appunto, vincono sempre.

Allora ci arrabbiamo e imprechiamo per le commissioni, gli investimenti sbagliati, la contabilità intraducibile e soprattutto per gli interessi che paghiamo sul debito.

Su un comunissimo mutuo casa da 100000€ a 30 anni la banca incassa, a tue spese, quasi 100000€ di interessi!

Bondora è una di quelle piattaforme che ti permette di “fare da banca” prestando, più o meno indirettamente, soldi ai privati per ricevere interessi sul loro debito.

Invece di chiedere un prestito, qui sono io che presto soldi.

Bondora in italiano

Io sono un risparmiatore/investitore checerca qualcosa che renda di più dello “zerovirgola” dei conti deposito, ho provato Bondora con una piccola percentuale dei miei risparmi, poi l’ho aumentata molto. Quello che è importante è impostare bene i filtri. Qui semplicemente spiego come ho fatto io in quattro parole.

Aggiornamento Bondora 2020

Bondora adesso è anche in italiano, ci si può iscrivere con Facebook e Google e si può versare con carta di credito per iniziare subito. (..ma non avere fretta, leggi prima tutto e assicurati che sia adatto anche a te. Io ho fatto così)

Vistita Bondora in italiano

Bondora è disponibile agli investitori europei (e internazionali) e offre “in affitto” frazioni di prestiti accordati in Spagna, Finlandia ed Estonia.

Sembra complicato ma il processo è molto fluido e un grosso vantaggio è che non si pagano commissioni, né per depositare denaro, né per investirlo.

Anche riportare soldi  e interessi maturati sul mio conto italiano, al momento, è gratis.

Bondora - Leading European Peer-To-Peer Lending Platform

 Statistiche dal sito Bondora.com Statistiche dal sito Bondora.com

I soldi che trasferisco vengono custoditi dalla SEB Bank, un banca scandinava con un rating molto più alto delle banche italiane.

Le finanze di Bondora sono separate da quelle degli investitori, quindi, ad oggi,  se Bondora dovesse chiudere i mei soldi non sarebbero coinvolti.

 Bondora come funziona guadagni

Bondora, come altri P2P, raggruppa e ordina una grossa serie di prestiti erogati a cittadini di alcuni paesi europei (spesso prestiti al consumo, quindi per comprare auto o TV, ad esempio).

Poi mi fa partecipare al prestito quasi virtualmente permettendomi di incassare gli interessi che la gente paga alla finanziaria che ha concesso i prestiti.

Così facendo trasferisce su di me un pò del rischio che comporta prestare e naturalmente gli interessi. Quindi il rischio è alto e gli interessi altissimi.

Bondora si occupa anche di recuperare i crediti dai ritardatari così che non spetta me occuparmene. Purtroppo nelle statistiche che pubblica non è sempre chiarissimo l’impatto dei creditori in ritardo, ma resta il fatto che selezionando bene, con rendimenti così alti, è difficile sbagliare troppo.

I crediti potenzialmente ritardatari si concentrano sui rating “alto rischio” mentre sono naturalmente infrequenti nei rating più alti.

Rating? In che senso?

Ragiona così:

  • Rating alto sono gli AA, A, B
  • Rating basso sono i D, E, F e HR

Più il rating è basso, più potrei avere ritardi nei pagamenti. Io ho deciso di prendere solo rating alti, quindi AA, A, B e anche C.

Chi si lamenta di Bondora è tipicamente uno che ha cercato il massimo rendimento (come da foto sotto) senza curarsi del rischio credito.

Io l’ho analizzato il fattore rischio/rendimento invece, e ho tratto le seguenti conclusioni.

Prima di continuare ora ti invito a ripagare l’impegno e la ricerca che ho messo nello scrivere questo articolo: ti basterà condividere il post! A te costa zero, per me è motivo di soddisfazione! Tantissimi altri lo hanno già fatto! Grazie!

renditepassive-condivisioni-fb

▶️ Guarda come funziona Bondora in 10 secondi

Se stavi cercando solo il modo più veloce per iniziare a investire con Bondora ecco un video di 10 secondi dove mostro come ho fatto io la prima volta:

bondora come funziona video
Questo è il modo più veloce di iniziare con Bondora. Dopo pochi giorni iniziano a fluire gli interessi (per me è stato così).

Per attivare Bondora in 10 secondi sono andato su “portfolio manager” e ho fatto esattamente quello che vedi nel video qui sopra ⬆️

  1. Ho spostato il cursore verde a sinistra
  2. Ho impostato la cifro da investire
  3. Ho impostato “anni di investimento” = 1
  4. Ho confermato
  5. Ho fatto click su INIZIA in verde

Ecco come ho investito io con Bondora.

Dopo questo non ho dovuta fare più niente.

I prestiti vengono acquistati per me e gli interessi arrivano sul mio conto Bondora.

Per vedere i prestiti vado in “investimenti”.

Per vedere i soldi che guadagno vado in “flusso di cassa”.

Con la mia strategia ho controllato i rischi ma non ho compresso troppo i rendimenti.

Più semplice di così c’è solo il sistema Go & Grow Bondora 6,75%.


Recensioni Bondora su Trustpilot

Trustpilot è un sito di recensioni generali. Bondora ha buone recensioni  in media.

 Bondora-opinioni-trustpilot

Bondora funziona in 24 lingue, compreso l’italiano.

Le recensioni internazionali sono molto buone e funziona dal 2009, questo mi garantisce una buona affidabilità.

Per iscrivermi io ho semplicemente inserito la mia email, poi ho seguito altri pochi semplici passaggi. Ci si può iscrivere anche da Facebook e Google, con l’iscrizione non ci impegnamo in alcun modo.

 Bondora-screenshot-investire

Subito dopo ho trasferito la cifra che ho scelto su Bondora.

Sono possibili più metodi.

Un’opzione gradita è stato poter usare la carta Visa o MasterCard per trasferire i fondi. Il processo è sicuro ed io ho fatto proprio così per accelerare l’investimento.

Il bonifico SEPA è un’operazione che normalmente non ha nessun costo in Europa.

Non nascondo che disporre un bonifico estero di una certa entità mi mise a disagio ai tempi.

Ora che l’ho fatto non me ne pento.

Decine di migliaia di piccoli investitori in tutto il mondo si rivolgono al P2P e a Bondora per ottenere rendimenti che non esistono più altrove a parità di rischio. Al momento non c’è motivo di preoccupazione ma resta un attività rischiosa.

Siamo più di 13000 gli italiani su Bondora, ad oggi

Appena trasferito il “malloppo” ho fatto due conti.

Con un interesse del 10/15% in pochi anni riuscirei a raddoppiare la cifra investita Condividi il Tweet

Sciocchezze?

Nella foto vediamo l’effetto dell’interesse composto, cioè quanto aumenta esponenzialmente il capitale una volta avviato il processo di reinvestimento di ciò che si è guadagnato.

Esempio:

Se investo 20.000€ dopo un anno (se tutto va bene) ne avrò circa 2000 in più.

Se quindi reinvesto di nuovo (Bondora lo farà per me) il capitale iniziale più quello che ho maturato, con un pò di pazienza e di monitoraggio, il risultato negli anni sarà esponenziale, come mostrato nel grafico.

Avvertenza: Esistono rischi. Non è reddito fisso e non ci sono garanzie di successo.

 Bondora-rendimento-composto

Per una serie di ragioni i rendimenti negli anni si stanno lentamente abbassando. Fino a pochissimi anni fa il 18% medio in “automatico” con Bondora non era un’utopia.

Ora il range di interessi pagati spazia dal 9% al 22% come da foto in basso.

La realtà per me non è mai sotto il 10% annuo, ma tutto può cambiare.

Questo per spiegare che è possibile prevededere che in futuro potremmo doverci accontentare di tassi più magri (comunque altissimi e legali).

Alcune persone che hanno investito solo 4 anni fa affermano di aver già raddoppiato il capitale. Con investimenti tradizionali servirebbero decine di anni per un risultato simile.

La matematica ci dice che il denaro investito al 14,9% annuo di interesse composto per 5 anni raddoppia di valore. Il 14,9% è tanto, ma teniamolo in mente.

 Bondora-rendimenti-in-calo Bondora-rendimenti


Come si fa a investire con Bondora?

I modi di investire con Bondora sono tre:

  • Bondora “Go & Grow” 6,75% annuo con un click

  • Uno si chiama “Portfolio Manager” ed è il più facile ed immediato (video sopra)

  • Un altro si chiama “Portfolio PRO

Qui tratteremo il “Portfolio Manager”, utile per iniziare quanto prima e cominciare a godere degli interessi pagati.

Successivamente analizzeremo il Portfolio PRO.

Ecco come ho fatto io in pochi minuti.

Accedo allora al “Cruscotto, la schermata iniziale.

Dal menu di sinistra io seleziono: “Portfolio Manager” ed ecco ciò che vedo:

bondora-impostazioni come iniziare

Spostando il cursore cambia il rendimento di cui beneficerò.

A sinistra il rendimento è più basso e i rischi più bassi.

Ho trovato saggio posizionarmi a sinistra, per bilanciare rischio e rendimento.

Così facendo dico alla piattaforma di comprare per me frazioni di prestiti meno rischiosi, la cui affidabilità è considerata ragionevole dagli enti preposti.

Non mi sposterei verso destra nella scala.

Lì trovo investimenti il cui successo è molto legato alla capacità del recupero crediti, visto che si tratta di prestiti ad alto rischio, spesso erogati in Spagna e Finlandia.

A favore di Bondora c’è da ammettere che la capacità di recuperare i  soldi da chi non paga è molto aumentata negli ultimi anni.

Che significa?

Significa che anche se alcuni “riceventi” dei prestiti cominciano a non pagare, Bondora li persegue, li porta in tribunale e riesce normalmente a recuperare anche il 40%.

Esposizioni opportunistiche offrono altissimi rendimenti ma possono dilatare anche molto il tempo di rientro dall’investimento.

Quindi non ha senso, e io mi oriento verso i prestiti con buoni ratings per fare profitto, non per fare scommesse.

Una volta avviato il Portfolio Manager vado in “Statistiche” per vedere come si evolve la mia posizione.

L’interesse atteso è intorno al 10% e i primi interessi a me sono arrivati dopo pochi giorni.


Bondora passo passo in italiano

  • Mi sono iscritto (magari col bonus)

  • Ho trasferito pochi soldi con carta di credito

  • Dopo un test, ho fatto un bonifico più grande
  • Ho attivato il Portfolio Manager

  • Oggi incasso e reinvesto i rendimenti

  • Controllo che tutta vada bene ogni due mesi circa

Iscrivendomi da questo link ho avuto un mini-bonus istantaneo da 5€ da investire con Bondora.  

Col tempo sono salito di livello e ho impostato un “Portfolio Pro”, ho scritto qualcosa a riguardo recentemente.

Bondora sostiene  statisticamente che il 98% degli utenti ha realizzato rendimenti positivi.

Io non lavoro per Bondora, ma ora so usarlo e sono soddisfatto.

Io lo sto usando con successo, e questa è solo la mia esperienza personale con Bondora.


☢️ Trucco Strategia Bondora?

Come ho già scritto sopra, quando imposto il portfolio manager cambio la durata a 1 anno.

“Anni di investimento”: 1 anni.

Anche se non è vero.

Come impostare Bondora rendite passiveCosa cambia?

Tutto!

Impostando una durata breve inganno il sistema e lo faccio concentrare dove voglio, su prestiti un pò più affidabili.


🚩 Come perdere soldi con Bondora?

Chi vuole troppo rischia di sbagliare qui.

I rendimenti potenziali, come già ho detto, sono altissimi, anche il 40% annuo.

Ecco descritto come NON usare Bondora:

Guarda questo.

Con semplici impostazioni (col portfolio Pro) sono possibili rendimenti tra il 27% e il 35% annuo.  Favoloso?   Nient’affatto!

 Bondora-portafogli-alto-rischio

È proprio qui che chi non ha esperienza normalmente cade e rischia anche di perdere soldi! In questi anni il 30% non è un rendimento raggiungibile senza esporsi a un rischio elevato.

Ecco perché serve una guida per fare le scelte più produttive riducendo anche i tempi di rientro dagli investimenti.


Visita Bondora in italiano

(se non si apre subito in italiano cambia la lingua ita🇮🇹 in alto a destra della finestra)


Video Bondora Youtube Italia

Ecco un video di come uso Bondora su YouTube.

Questa è una strategia già più avanzata che non è necessario conoscere all’inizio.

In questo caso specifico sto costruendo un portafoglio ben preciso usando il portfolio PRO.

Sembra difficile, ma in realtà ci ho messo 1 minuto.

Posso replicare questa strategia per tutti i “Ratings”, quindi avere un portafogli proprio così di prestiti di grado AA, A, B e C.

Come Funziona Bondora in 58 secondi

Prossimamente caricherò altri video su Bondora su YouTube.


Se hai trovato utile quanto ho scritto ringraziami, allungando il ditone qui sotto, e condividendo questo articolo con chi ti segue.

Questo blog ha fini puramente informativi ed educativi (disclaimer)

Scopri come investo in autonomia

 Scarica gratis la mia checklist per il P2P lending Scarica gratis la mia checklist per il P2P lending


Ora tocca a te!

Usi anche tu Bondora?

Preferisci altri siti di P2P lending?

Scrivilo nei commenti qui sotto!

Visita Bondora e fatti la tua idea

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 5 / 5. Vote count: 3

No votes so far! Be the first to rate this post.

42 pensieri su “Da zero a Bondora ⤴ Opinione indipendente 2020

  1. Stefano dice:

    Ho provato a ‘ricaricare’ Bondora con la Revolut, non me l’ha lasciato fare lamentandosi di un ben non specificato “Dettagliante non supportato”
    Ho provato a ricaricarla tramite bonifico sempre da Revolut, vedremo come va…

    • Rendite Passive dice:

      Grazie per averlo condiviso nei commenti, Stefano. Sia le Visa che le Mastercard Revolut sono carte qualunque, non dovrebbero avere problemi a caricare Bondora, anzi, sono il mezzo più rapido. Tienici aggiornati

  2. Andrea dice:

    Ciao,
    se è vero che col Go&Grow è possibile prelevare il denaro versato quando vogliamo, come funziona invece con l’auto-invest? Ci sono vincoli di tempo-quantità per il prelievo?
    Grazie mille e complimenti per il sito web, davvero utile e chiaro.

    • Rendite Passive dice:

      ⭕️ Benvenuto Andrea. Bella domanda.
      Quando uso l’auto-invest, quindi sia col Portfolio-Manager che con il Portfolio-Pro prendo prestiti che hanno una durata da 3 mesi a 5 anni. Durante questi mesi/anni, ogni mese mi vengono pagati gli interessi e mi viene pure restituita una parte di quanto ho prestato.
      Se volessi uscire prima da tutti i prestiti (o da una parte) potrei farlo mettendoli in vendita.
      Quando voglio vendere io vado nel menu “investito”.
      In quella pagina vedo l’elenco dei miei prestiti attivi e posso anche ordinare le colonne a mio piacimento.
      L’ultima colonna a destra è a forma di carrello della spesa 🛒.
      Facendo click su quel simbolo posso mettere quel prestito in vendita.
      Se voglio vendere prima possibile mi converrà applicare un piccolo “sconto” a chi compra usando la casella a sinistra del 🛒.
      Se inserisco -5 ad esempio e poi vado su 🛒, applicherò il 5% di sconto a chi compra.
      Più alto lo sconto, più veloce la vendita.
      Ovviamente posso anche applicare un sovrapprezzo e guadagnare dalla vendita, ma questa è un’altra storia

      Bondora come liquido tutto subito

      Un modo alternativo di vendere tutto immediatamente è convertire i miei prestiti in Go & Grow.
      Il tasto per farlo è sulla pagina “investito”.

  3. Francesco dice:

    Ciao, secondo te facendo un unico versamento iniziale di oltre 400€ nel go & grow si rischia qualcosa a lungo andare, e nel caso bondora dasse i primi segni di cedibiltà si potrebbe fare un prelievo in tempo o si rischierebbe di perdere completamente il capitale??

  4. Francesco dice:

    Buonasera, ho investito quasi 500 euro su bondora, secondo lei nel lungo termine avrò dei problemi con questa piattaforma cioè se dovesse finire in bancarotta posso prelevare in anticipo il capitale o saranno persi ?

    • Rendite Passive dice:

      Ottima domanda Francesco. La risposta è complessa ma proverò a semplificare.
      Premetto che:
      1) Bondora funziona da 12 anni e non ha mai fregato nessuno
      2) I patti sono chiari e i rischi sono scritti nero su bianco
      3) A me da 4 anni paga regolarmente gli interessi
      4) Io non consiglio né Bondora né altri P2P, racconto solo come faccio io

      Sapere se un’azienda potrà avere problemi nel lungo termine non so dirlo, ma oggi so che nel caso specifico Bondora:

      -È un’azienda profittevole
      -È molto grande rispetto ai suoi simili
      -Pubblica i suoi bilanci (ad oggi sono buoni)

      Tutto questo, per ora, fa in modo che io mi fidi ma tutto può cambiare e non vi sono garanzie quando si investe. Non si possono avere sia il 6,75% che delle garanzie perpetue secondo me.
      Dato che gli interessi sono altissimi io accetto il rischio e, per adesso, direi che ho fatto bene.

      Rispondo alla domanda.
      Se investo col Go & Grow la responsabilità è in capo a Bondora come impresa.
      In tutti gli altri casi (prestiti diretti) la responsabilità di pagarmi il debito resta in capo a chi ho prestato e Bondora fa solo da tramite.
      Quindi se Bondora “cappottasse” il secondo caso potrebbe essere preferibile e avrei serie possibilità di continuare a ricevere interessi e capitale. Garanzie nessuna in entrambi i casi.
      Il P2P è rischioso ma molto profittevole se lo uso con giudizio.
      Se una piattaforma dovesse dare segni di cedimento proverò a segnalarlo per tempo nella mia newsletter.

      • Francesco dice:

        Grazie della sua risposta sei stato molto esaustivo, per adesso sta facendo il suo dovere come promesso, quindi se rimango aggiornato sia sulla sua newstletter che nella sezione billancio e blog della piattaforma posso prevenire un possibile default?

  5. Francesco dice:

    Vabbe dico nel caso ci sia qualche dato negativo tipo il numero di richieste o prestiti che incomincia a calare vistosamente insomma

  6. Davide dice:

    Ottima spiegazione. Per un neofita di Bondora dall’ impronta conservativa consigli il Go e Grow oppure il portafoglio Manager?
    Grezie in anticipo per la risposta

    • Rendite Passive dice:

      Mi dispiace Davide, non consiglio investimenti. Ti dico che io ho iniziato con portfolio manager perché non esisteva ancora il go & grow. Per me preferisco il portfolio pro adesso. Bondora go & grow lo uso per i soldi che mi avanzano. Se iniziassi oggi e farei la stessa cosa.

  7. federico dice:

    buon giorno , vorrei sapere se i profitti (rendimenti) fatti suula piattaforma bondora e anche sulle altre piattaforme di p2p devono essere dichiarati nella denuncia dei redditi .Se si come bisogna procedere?

    • Rendite Passive dice:

      Ho scritto tempo fa qualcosa a riguardo e nella newsletter c’è esattamente come faccio io da anni. Non sono un commercialista, quindi è meglio sentire un professionista. Comunque si, è doveroso pagare le imposte sui profitti da P2P lending e investendo ad esempio a Gennaio ho tempo fino all’anno dopo per metterli in dichiarazione. Conviene ancora dopo le tasse? A me si e abbondantemente, sono anni che lo faccio. Sono rendimenti a bassa manutenzione (non basso rischio) che non trovo da nessun’altra parte.

  8. Max dice:

    Grazie dell’analisi. Io inizialmente usavo Go&Grow, poi quando ho trovato piattaforme più redditizie ho prelevato tutto. E devo dire che il processo è stato molto veloce. Dovrei provare ad usare la tua strategia a 12 mesi. Ma probabilmente ricomincerò ad investire nel Go&Grow, che è la maniera più semplice per chi non ha tempo per fare ricerche ecc… Potrei compensare i “bassi interessi” (ricordo che sono lordi ed a me costano il 38% di tassazione) con investimenti su piattaforme come Mintos, Grupeer, Crowdestor, Peerberry, per raggiungere il mio obiettivo del 9,7% lordo, quindi il 6% netto.

    • Rendite Passive dice:

      Teniamo sempre presente che col go & grow la responsabilità è in capo a Bondora come impresa (profittevole e sana per ora, ma va sempre tenuta d’occhio), investendo in prestiti diretti invece la responsabilità di pagare le rate resta in capo a chi riceve. Per me ha senso fare entrambe le cose ma non supero mai il 20% dei miei asset in P2P. Credo che (se consapevoli dei rischi) pure con una tassazione sconveniente il 6% annuo netto sia un puro miracolo di questi tempi. Il reddito fisso ora è a zero o negativo e non devo dimenticarlo.

      • Max dice:

        Sono d’accordo. In linea di massima, anche solo un 2% netto che ripaghi almeno dell’inflazione, sarebbe un bel risultato. Sto usando Bondora Go & Grow come salvadanaio, dove parcheggiare denaro di cui non ho immediato bisogno. I lati positivi sono la liquidità ed il pagamento giornaliero degli interessi (con gli altri strumenti bisogna aspettare mesi/anni, fino all’estinzione del prestito, ammesso che venga pagato) . Di contro il 6,75% non è garantito (anch’io prendo leggermente meno, ma ho appena iniziato). Considerando che nel 2018 Bondora avrebbe guadagnato il 20% netto, probabilmente il 6.75 può “garantirlo” senza troppi problemi. C’è da verificare il suo comportamento durante una crisi, nel caso tanti investitori prelevassero grosse somme contemporaneamente…

  9. Guiseppe90 dice:

    Qualcuno ha avito problemi? Io con go e grow di bondora tutto liscio dal 2019. Ho prelevato 1000 il mese scorso e in 1 giorno i soldi stavano sul conto corrente. Interessi regolari.

  10. Investitore cauto dice:

    Fatto. Ho messo portfolio manager, 5000€ per 1 anno. Non mi sembra un investimento poco rischioso ma il rendimento promesso è veramente alto.

    • Sal @ Rendite Passive dice:

      È giusto quanto dici, non è un investimento sicuro e garantito ma i rendimenti sono alti. Io investo da molti anni e finora tutto liscio.

  11. Luca dice:

    Ciao,

    mi sono da poco iscritto a Bondora, ma a parte il go and grow non trovo la possibilità di utilizzare il portfolio manager. Come mai? sbaglio io qualcosa? sono obbligato ad usare il go and grow per poi accedere ad altri servizi?

    • Rendite Passive dice:

      Ciao Luca, credo sia meglio chiedere all’assistenza, perché a me funzionano indipendentemente da anni il Go & Geo e gli altri portafogli. L’unica attenzione che devo avere quando attivo il go & Grow ( se voglio attivare anche il portfolio pro) è togliere la spunta “abilita i trasferimenti automatici al conto Go & grow”. Se non la tolgo tutti i fondi che si accumulano generati dagli interessi e i miei depositi finiscono nel Go & Grow.

  12. nicola dice:

    ciao. ho investito 780 euro. se vado sull’investito vedo i miei 817 investimenti con il pallino, verde, rosso e arancione.
    se premo a destra della tabella “aggiungi a tutti” mi compare la scritta ‘capitale totale: 1077, prezzo totale 1077. – vendi tutto (817 investimenti) . se premi su ‘vendi tutto’ mi saranno accreditati i 1077 euro? come funziona?

    • Rendite Passive dice:

      Mi dispiace non riuscire ad aiutarti Nicola. Io non lavoro per Bondora, forse è meglio se chiedi all’assistenza. Credo forse tu ti riferisca ad un operazione di vendita dei prestiti comprati con il portfolio manager.
      Ti dico come faccio io.
      I miei prestiti posso semplicemente metterli in vendita quando voglio o trasformarli in un portafoglio go & grow. Se li metto in vendita devo aspettare un acquirente, quindi magari applico uno sconto (-1% o -2% se sono verdi, altrimenti più alto). Se voglio avere subito tutto trasformato in Go e grow sono consapevole che Bondora mi offrirà un pò di meno di quanto ho investito per il favore di liquidarmi tutto subito.

  13. Francesco dice:

    Ultimamente sono un po’ preoccupato, ho investito circa 10k su questa piattaforma, circa l’80% su Go&Grow, ma sto leggendo alcune recensioni di persone che hanno difficoltà a prelevare denaro, anche a causa di alcuni limiti che hanno messo. Non vorrei sia l’inizia di un non ritorno (considerato anche che alcune piattaforme di P2P lending sono saltate da un giorno all’altro). C’è effettivamente da preoccuparsi o è il classico panico emotivo?

    • Rendite Passive dice:

      Io continuerò a investire con Bondora.com e ti spiego perchè.
      Motivo 1: Bondora ha una struttura molto leggera, non ha grossi costi fissi, quindi è flessibile ed ha già affrontato una crisi. Motivo 2: Da quanto so io, Bondora guadagna anche solo emettendo prestiti, quindi non fa profitto solo quando il prestito viene ripagato regolarmente. Guadagna anche dal recupero crediti. Il volume di prestiti generato questo mese è in aumento del 13% su quello precedente. Motivo 3: Sicuro che ci sono tante ottime alternative lì fuori? Continuo a leggere di investitori (che si reputano affidabili e che regalano consigli) che entrano ed escono istericamente dagli investimenti. Non condivido. Io sono qui per creare rendite passive stabili, non per dimostrare che ho informazioni riservate prima di tutti e fare annunci sensazionalistici e guadagnare qualche click. Il mio canale Youtube NON è monetizzato.
      Le condizioni del Go&Grow prevedono espressamente che i rimborsi istantanei possano essere sospesi in circostanze eccezionali. Al momento ci sono una crisi mondiale e uno shock petrolifero in corso, ma nonostante tutto so che Bondora Go&Grow ha solo rallentato i rimborsi a chi chiedeva grosse cifre tutte in una volta mentre continua a funzionare regolarmente per gli altri utenti.
      Per quanto io apprezzi il go&grow io preferisco comunque un Portfolio Pro impostato bene. Bondora non è un conto deposito, non offre le stesse garanzie ed ha rendimenti ben più alti.
      Il p2p lending non è esente da rischi e creare rendite aggiuntive dovrebbe portarmi serenità non preoccupazione. Quindi se non fossi del tutto pronto a rischiare perdite o se perdessi la tranquillità, io ridurrei notevolmente il mio investimento in prodotti simili. Senza rischio perdita non c’è rendimento purtroppo.

  14. Giovanni dice:

    Ciao,scusate la domandano fino ad ora ho sempre investito tramite bonifico, volevo iniziare a investire con la carta ma non mi da l’opzione.
    Su aggiunta fondi mi dice solo SEPA o TRANSFERWISE,non riesco a capire come fare con la carta, qualcuno può aiutarmi?….grazie

  15. Denis dice:

    Buongiorno, sto leggendo da un po il tuo forum e mi sto interessando a questo tipo di investimento. La cosa che mi ferma è però il fatto che tu non parli di aver personalmente prelevato da questi siti che menzioni (per altro difficile anche trovare in rete persone che abbiano prelevato senza problemi).
    Chiedo dunque se tu hai mai effettuato prelievi (anche solo di prova) da questi siti… So per esperienza che sono molto volatili e mi è capitato di aspettare anche mesi per prelievi di 20 euro (sempre eseguiti per testare i meccanismi).
    Spero tu possa portare luce in questo piccolo angolo buio di cui quasi nessuno parla.
    Grazie e buona giornata,
    Denis

    • Sal @ Rendite Passive dice:

      Benvenuto Denis.
      Ti confermo che io ho prelevato piu volte negli anni (e anche a febbraio) senza problemi da Bondora, Mintos etc.
      Chi non ha problemi a prelevare non lo scrive online, chi ha problemi lo scrive, quindi forse la percezione è un po distorta e sembra che tutti hanno problemi.
      Chi subisce un ritardo nel prelievo dopo averlo scritto nei vari gruppi poi dopo non scrive che è riuscito e quello era solo un semplice ritardo (o che non aveva letto affatto le condizioni).
      A me Bondora ha accreditato i soldi sul conto corrente il giorno stesso.
      Mintos ci ha messo qualche giorno.
      Io uso solo P2P grossi, antichi e con business model credibili e, per ora, non ho perso 1 euro. Non dimentico che il p2p lending è estremamente redditizio ma anche potenzialmente rischioso, quindi prendo decisioni informate prima di investire troppo.
      Se vuoi farti un’idea di cosa penso dei vari p2p consulta questa pagina di confronto.

      • Denis dice:

        Ti ringrazio per la veloce risposta, ho già spulciato per bene il blog. Volevo solo avere un riscontro su questo fatto poco chiaro, a questo punto non sarebbe male da parte tua aggiungere delle prove di prelievo (anche parziali) avresti sicuramente parecchi utenti in visita che potrebbero avere molte ottime informazioni accompagnate da prove di prelievo che rafforzano la veridicità di quanto racconti nei vari topic.
        Detto ciò ora mi muoverò con somme di test per comprendere dall’interno questi siti p2p. Grazie ancora e buon proseguimento,
        Denis

        • Sal @ Rendite Passive dice:

          Denis non ti fidare di nessuno, neanche di me.
          Prendi le tue decisioni in serenità e se senti puzza di bruciato scappa.
          A me non interessa molto se i lettori si iscrivono o no a Bondora e agli altri P2P.
          Provo a condividere informazioni che migliaia di persone cercano online e posso farlo perchè sono un investitore io stesso.
          Non racconto, faccio. Operazione Bondora Marzo 2020

  16. Paolo dice:

    Ciao, grazie mille per tutti i tuoi articoli, veramente illuminanti.
    Volevo solo chiederti un chiarimento: quindi con il Pro non è possibile fare prelievi a meno che non metti in vendita i prestiti o chiedi di trasferirli in Go & Grow, perdendo però una percentuale del capitale? La soluzione per avere a disposizione la liquidità senza perderci troppo è tenere fleggato “abilita i trasferimenti automatici al conto Go & Grow”? Questa opzione ti permette di mantenere integri gli interessi accumulati?

    • Sal @ Rendite Passive dice:

      Io con il portfolio pro attivo posso decidere sempre di vendere uno, due o tutti i prestiti con o senza sconto.
      In genere li metto in vendita con un lieve sovrapprezzo (guadagno se me li comprano) e funziona anche così.
      Se li trasferisco al go & grow di fatto li sto “trasformando” in soldi investiti ma immediatamente prelevabili quindi questo ha un costo (e non vedo il motivo di farlo).
      La spunta di cui parli trasferisce solo tutta la liquidità residua del conto Bondora al sistema go & grow 6.75%.
      Ora se ho un portfolio pro attivo, tutti i giorni ricevo interessi che vanno ad accumularsi sul conto base non investiti in niente. Con quella spunta attiva finiranno immediatamente nel go & grow. Quindi lentamente otterrò il “trasferimento” da portfolio pro a go e grow.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: ⛔️Il materiale che stai cercando di copiare è protetto da © Copyright. Metti un link a questo contenuto invece di copiarlo.